Quotidiano Nazionale logo
22 apr 2022

Eurovision in Turin, il primo tormentone dell’edizione 2022

"Eurovision in Turin" degli Eugenio in Via Di Gioia è acclamata da molti come vero inno della manifestazione

cristiana mariani
Spettacoli

"Please, Ferragni, come to visit Musei Egizi because we want be famous like Uffizi" - cosa che effettivamente è accaduta poco dopo la presentazione del brano a ottobre 2021 -: la genialità della band torinese Eugenio in Via Di Gioia è racchiusa in queste poche parole. Ma non solo: "Eurovision in Turin" è un vero spaccato ironico di alcune delle principali caratteristiche di Torino e dei torinesi che con il tempo sono diventate veri stereotipi. Tutto con una modalità da "Luca Toni Pepperoni" - ricordate il brano "Numero Uno (Luca Toni) di Matze Knop? -, ma in versione più raffinata e narrativa. Lo scopo degli Eugenio in Via Di Gioia è, come nel caso della canzone su Luca Toni ai tempi del Bayern Monaco, celebrativo della città che dal 10 al 14 maggio ospiterà l'Eurovision Song Contest 2022 ma anche didascalico.

Gli Eugenio in Via Di Gioia
Gli Eugenio in Via Di Gioia

Nel giro di poche strofe Eugenio Cesaro e soci riescono a far compiere a chi li ascolta un tour guidato della città e dei modi di dire e di fare dei torinesi tanto da far sentire il pubblico accomodato su un bus a due piani con una guida che racconta la città. E il risultato è dei più divertenti e interessanti - tanto che gli stessi cittadini torinesi si riconoscono nelle parole della band -: proprio per questo motivo in molti acclamano "Eurovision in Turin" come il vero inno della manifestazione. Dall'uscita del brano a fine 2021 sino ad oggi il successo e gli ascolti in streaming sono stati notevoli e chissà che magari la band possa suonarlo proprio sul palco dell'Eurovision 2022.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?