Il castello Miraval di Brad e Angelina
Il castello Miraval di Brad e Angelina

C'erano una volta i Brangelina: i più belli tra i belli uniti in un matrimonio da favola in un castello da favola tra le colline della Provenza. Ma la fiaba - come sanno anche le pietre - non ha avuto il lieto fine, Brad Pitt e Angelina Jolie hanno divorziato nel 2016, dopo undici anni di amore, due di matrimonio e sei figli. Ora, alla dura battaglia per i figli -  a maggio Pitt ha ottenuto l'affidamento congiunto dei ragazzi, ma dopo due mesi dalla sentenza la corte d'appello ha ricusato il giudice di aver emesso il provvedimento provvisorio per "conflitto d'interessi" - si aggiunge la guerra per il Castello Miraval in Provenza. 

La guerra per Chateau Miraval

Gli avvocati dell'attore e produttore hollywoodiano hanno depositato un fascicolo in un tribunale del Lussemburgo che accusano l'attrice di "ostruzionismo sistematico" nella gestione dell'azienda vinicola nella sontuosa proprietà, un tempo il loro nido d'amore comprato insieme nel 2011 per circa 40 milioni di euro. Inoltre Pitt accusa l'ex moglie di impedirgli l'acquisto delle sue quote per primo, dando la precedenza ad altri compratori. I suoi legali argomentano che se Miraval ha aumentato il fatturato e quindi il suo valore, è grazie agli investimenti e all'impegno di Pitt. Anche per questo motivo chiedono alla corte di annullare la vendita stipulata da Jolie nei mesi scorsi a un acquirente anonimo, per il valore simbolico di 1 euro: una transazione da considerare "poco seria" tenuto conto del valore dei vigneti. Tutta la tenuta varrebbe 164 milioni di dollari (circa 140 milioni di euro). A riportare la notizia dell'ennesima puntata dala battaglia tra ex coniugi è il sito statunitense Page Six. 

I due attori sono proprietari al cinquanta per cento della tenuta. E ci sarebbe un accordo che prevede una specie di diritto di prelazione che però Angelina Jolie sembrerebbe non aver rispettato.