Sondrio, 5 marzo 2018 -  Ieri, domenica 4 marzo, è stato l'election day. Si è votato in tutta Italia per le elezioni politiche - per scegliere i nuovi rappresentanti di Camera e Senato - ma in Lombardia si è votato anche per scegliere il nuovo presidente della Regione, e quindi il nuovo consiglio regionale, composto da 79 consiglieri (più il governatore). I cittadini lombardi, quindi, al seggio hanno ricevuto tre schede. Alle 23 è iniziato lo spoglio. 

Il sottosegretario regionale alle politiche della montagna Ugo Parolo, candidato dalla Lega e sostenuto dal centrodestra per l'uninominale alla Camera a Sondrio ottiene il pieno dei consensi raggiungendo il 59,39% con 81.816 voti. Di questi, 55.684 arrivano dalla Lega, cioe' il 40,42%. Per l'ormai ex sottosegretario regionale è il terzo mandato alla Camera. Era infatti già stato eletto nel 1996 e confermato nel 2001. In passato era stato anche sindaco di Colico e assessore provinciale. Netto il divario con gli sfidanti di centrosinistra e Movimento 5 Stelle. La candidata Pd Anna Delle Grazie si è fermata al 18,29% mentre Maria Rosa Gianoncelli (M5S) è al 16,17%.

È la zona est della Lombardia il bacino più importante di voti per la Lega, ma è nella provincia di Sondrio che la Lega ha toccato il 40.6%. In alcuni paesi della Valtellina e dalla Valchiavenna, che fanno parte della circoscrizione Lombardia 2, il partito di Matteo Salvini ha infatti abbondantemente superato il 40%, come accaduto a Bormio (44,5%) a Madesimo (46,6%), a Teglio (47%) e a Chiesa Valmalenco (46,6%). 

GUARDA LO SPECIALE CON TUTTI I RISULTATI