Sondrio, 12 aprile 2018 - Vinitaly 2018. Al Padiglione Lombardia del Palaexpo, Stand ABCD 1, ritroveremo una Valtellina enologica proiettata verso il futuro e con un ruolo centrale nel panorama regionale. Quella del nebbiolo, con le sue 21 aziende rappresentative, sarà «una presenza innovativa nell’immagine, dinamicamente propositiva nella sostanza, protagonista virtuosa dell’economia e del turismo inteso come sistema», spiegano dal Consorzio di Tutela dei Vini di Valtellina. «Con l’obiettivo strategico di consolidare e arricchire le amicizie sociali di sempre, ma con la volontà di aprire a nuove visioni complessive, per sviluppare mercati e relazioni a 360° - aggiungono- Il tutto giocato e progettato per dare l’idea di una realtà consolidata che punta essenzialmente sul suo territorio, sulla sua biodiversità geo-climatica, sulla specificità dei suoi storici ed eco sistemici terrazzamenti».

La Valtellina del vino è sicuramente figlia della migliore tradizione, ma è anche aperta all’innovazione, favorevole al confronto e alle positive contaminazioni e aperta ai giovani che sono sempre di più e sempre più motivati. Quale miglior vetrina del Vinitaly che la scorsa edizione ha registrato 128 mila presenze, provenienti da 142 nazioni, con una crescita dell’internazionalità che ha visto aumentare i top buyer stranieri. Per il 2018 ci si aspettano cifre analoghe o in aumento.

Nel ricco palinsesto della manifestazione veronese, che si sviluppa dal 15 al 18 aprile, la Valtellina sarà protagonista di alcune iniziative. Tutti i giorni, presso il suo stand, un banco d’assaggio gestito dal Consorzio proporrà in degustazione di tutte le espressioni della terra vitivinicola, in abbinamento ai prodotti del territorio. Martedì 17 aprile alle 15, presso la sala polivalente di Regione Lombardia, ci sarà l'evento aperto al pubblico “Sinfonie di Valtellina”, a cura del Distretto agroalimentare: una degustazione guidata dei principali prodotti valtellinesi in abbinamento ai vini. Lo stesso giorno alla stessa ora, il Consorzio Vini Valtellina, con il suo presidente, Mamete Prevostini, sarà ospite del convegno “Viticoltura Eroica: Esperienze a confronto”, organizzato dal Consorzio Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore. Oltre a Prevostini, interverranno Roberto Gaudio, presidente del Cervim, Benedetto Renda, presidente del Consorzio dei vini Doc dell’Isola di Pantelleria, Innocente Nardi, alla guida del Consorzio Valdobbiadene Prosecco Superiore.