i Carabinieri stanno indagando sull'accaduto
i Carabinieri stanno indagando sull'accaduto

Chiesa in Valmalenco, 12 marzo 2018 - E' stato aggredito a seguito di una lite scoppiata forse per aver tentato di difendere un amico disabile dall'insulto da parte di una ragazzina, a suo dire ubriaca. E' accaduto a un 26enne, intorno all'una di domenica 4 marzo, nei pressi di una bar a Chiesa in Valmalenco.

Protagonisti un gruppo di 5 o 6 ragazzi tutti residenti in zona. Ad avere la peggio, però, è stato proprio il 26enne che ha sporto querela questa settimana presso i Carabinieri. Come detto è tutto iniziato fuori dal bar: il 26enne e l'amico disabile stavano raggiungendo l'auto parcheggiata nei pressi della struttura per far ritorno a casa. E' stato in quel frangente che il 26enne ha udito la frase di insulto della ragazza, di cui non ricorda precisamente il contenuto, a cui lui ha risposto in difesa dell'amico.  La ragazzina, però, ha reagito nuovamente schiaffeggiandolo. E' così scattata una sorta di rissa che ha visto coinvolti anche altri ragazzi oltre al 26enne strattonato e rovinato a terra. In tutto il disordine fuori dal locale ha rimediato un pugno in faccia e anche qualche calcio. Anche se, di quanto accaduto in quei frangenti, lui stesso sembra non ricordare molto.

Sono così giunti a dividere i ragazzi alcuni avventori del bar. Il 26enne non ha chiamato immediatamente i Carabinieri, che stanno ora indagando per ricostruire quanto accaduto e capire il reale coinvolgimento e la responsabilità dei 5 o 6 ragazzi coinvolti e procedere con le denunce. Si è però presentato in ospedale e, a causa delle lesioni riportate, gli sono stati assegnati 40 giorni di prognosi. Ad oggi, però, a destare maggiore preoccupazione è l'abuso di alcol soprattutto in giovane età, in provincia di Sondrio.