Angela Cvetkova ed Emanuele Tognini
Angela Cvetkova ed Emanuele Tognini

Sondrio, 7 ottobre 2018 - Cuscino portafedi sparito: rubato o gettato via per errore? A domandarselo è la sposa Angela Cvetkova, macedone di origine, ma in Valtellina da oltre 20 anni, attraverso un accorato appello rivolto ai fedeli che nei giorni scorsi si sono recati in Basilica. È un vero mistero, infatti, quello accaduto lo scorso 15 settembre all’interno del Santuario mariano durante la celebrazione del matrimonio fra il tiranese Emanuele Tognini e Angela. I due giovani sposi al termine del solenne rito non hanno più trovato il loro cuscino portafedi.

La giovane neo moglie ha lanciato così un appello, ma senza fortuna purtroppo in quanto nessuno ha saputo dare spiegazioni ai coniugi. «Nessuno sembra saper nulla. Assurdo» - precisa la sposina - «È un oggetto di grande valore affettivo. Per noi è molto importante essendo stato interamente disegnato a mano da una mia cara e bravissima amica artista! Il disegno realizzato, un suo omaggio per il nostro matrimonio, era stato poi cucito sul cuscino e una volta terminata la cerimonia l’intenzione era proprio quella di staccarlo per farne un piccolo quadretto da appendere in casa come ricordo di questo prezioso giorno. Desideriamo sapere dove sia finito perchè ci sembra incredibile. Non può essersi volatilizzato. Abbiamo telefonato a tutti gli invitati, ma nessuno ne sa niente. Se qualcuno sapesse qualcosa ci contatti. Se invece è stato portato via da qualche sconosciuto speriamo che quel qualcuno si metta una mano sul cuore e lo riconsegni. Ne saremo molto felici. Se fosse stato gettato ditecelo ugualmente».