Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
10 mag 2022

Tante donne a Villa Locatelli ma non ai vertici della Provincia

Lo rivelano i componenti del Comitato unico di garanzia nella loro ultima relazione annuale

10 mag 2022
daniele de salvo
Cronaca
Le donne sono il 56% di tutti i dipendenti eppure solo il 30% ha. ruoli dirigenziali
Le donne sono il 56% di tutti i dipendenti eppure solo il 30% ha. ruoli dirigenziali
Le donne sono il 56% di tutti i dipendenti eppure solo il 30% ha. ruoli dirigenziali
Le donne sono il 56% di tutti i dipendenti eppure solo il 30% ha. ruoli dirigenziali
Le donne sono il 56% di tutti i dipendenti eppure solo il 30% ha. ruoli dirigenziali
Le donne sono il 56% di tutti i dipendenti eppure solo il 30% ha. ruoli dirigenziali

di Daniele De Salvo

Lecco non è una provincia per donne. A Villa Locatelli, sede dell’amministrazione provinciale di Lecco, le donne sono di più e sono più qualificate, ma comandano e guadagnano meno degli uomini. Lo rivelano i componenti del Comitato unico di garanzia nella loro ultima relazione annuale.

Le donne sono il 56% di tutti i dipendenti provinciali, eppure solo il 30% dei ruoli dirigenziali è affidati a loro: ci sono infatti 5 dirigenti uomini e appena 2 dirigenti donne.

Disparità, sebbene più contenute, si riscontrato anche negli incarichi di responsabilità meglio remunerati: 16 sono ad appannaggio di uomini e di 13 donne. Eppure le dipendenti provinciali hanno studiato di più: su 71 laureati che prestano servizio nei vari settori della pubblica amministrazione provinciale, le donne sono 48, più del doppio dei 23 colleghi maschi laureati. Anche le diplomate sono di più dei diplomati: 63 donne e 43 uomini.

Il motivo della diaparità è sempre le stesso: sebbene le donne siano più brave, rinunciano o devono rinunciare alla carriera professionale, accontentandosi quindi di stipendi più bassi, per occuparsi di figli e genitori.

"Per quanto riguarda le misure di conciliazione si evidenzia un importante squilibrio di genere – si legge nella relazione -. Infatti, il part-time viene utilizzato per l’87,5% da lavoratrici e il lavoro agile per il 72,53% da lavoratrici. Anche il personale che usufruisce di orari flessibili è di prevalenza femminile con il 57,87% di donne". Gli uomini tuttavia usufruiscono di più della legge 104 per assistere familiari disabili e invalidi: nel 57% dei casi sono i maschi a godere dei permessi retribuiti previsti con la 104, anche perché le donne appunto sono già costrette a lavorare part-time, rimettendoci in busta paga a differenza dei colleghi uomini.

Secondo i delegati del Comitato unico di garanzia però "valutata la situazione del personale dell’ente non si rilevano situazioni di discriminazione". Per la politica non è rosa a Villa Locatelli: sebbene la presidente della Provincia di Lecco sia una donna, cioè la sindaca di Monticello Brianza Alessandra Hofmann, le consigliere di Villa Locatelli sono appena 3 su 12 consiglieri.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?