Bambini e adulti in piazza a Sondrio
Bambini e adulti in piazza a Sondrio

Sondrio, 15 marzo 2019 - Erano oltre 1.000 le persone che oggi, tra Sondrio e Morbegno, hanno scelto di scendere in piazza per dire "basta" ai cambiamenti climatici. Cambiamenti che metteranno a rischio il futuro del pianeta e delle nuove generazioni. E proprio da loro si è alzata la voce. A quella femminile della giovane svedese Greta Thunberg ora si sono aggiunte quelle di tantissimi altri giovani, sparsi per tutto il mondo, ma uniti nel chiedere garanzie per la loro vita e prima ancora per quella del pianeta. Questa mattina, quindi, ragazzi e adulti si sono riuniti nella realizzazione di una protesta pacifica e si sono radunati in piazza Sant'Antonio a Morbegno e in piazza Garibaldi a Sondrio.

false

Lì erano presenti le maestre, le famiglie e gli alunni dell'Eco School di Triangia, dove si è aderito allo sciopero. I bambini, tanto sensibili alle tematiche ambientali si sono organizzati con le loro famiglie (e il sostegno del corpo docente) e si sono presentati in piazza Garibaldi dove hanno distribuito ai passanti i loro messaggi ecologici. Con loro anche tanti studenti del Pfp Valtellina e di altre scuole della città. Ragazzi che non sono riusciti a raggiungere Morbegno, dove era in corso la manifestazione studentesca, ma che hanno comunque voluto testimoniare la loro attenzione. Per finire un flash mob: un girotondo, a cui hanno partecipato attivamente anche i bimbi dell'asilo nido “Scarabocchiando a casa di Roxana e Giuseppe”.