Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Massimo Sertori

Morbegno (Sondrio), 6 settembre 2018 - L’apertura della nuova statale 38 non dovrebbe subire ulteriori ritardi e l’inaugurazione della variante di Morbegno si terrà, salvo ulteriori sorprese, entro la fine di ottobre.

La data precisa sarà fissata dal prossimo collegio di vigilanza, che verrà convocato entro i prossimi 10 giorni, ma l’assessore alla montagna di Regione Lombardia, Massimo Sertori - ieri a Sondrio per un incontro con il responsabile del coordinamento territoriale Nord Ovest per Anas, Dino Vurro, con i sindaci di Traona, Dazio, Morbegno, Talamona e Cosio, e con l'impresa realizzatrice Cossi – ha smentito le ipotesi, circolate nelle scorse settimane, di nuovi ritardi sottolineando come «al momento stiamo procedendo coerentemente con la Road-map stabilita durante l'ultimo collegio di vigilanza e non abbiamo alcun motivo di pensare ad allungamenti delle tempistiche. A conferma di quando descritto, la situazione è stata inoltre accertata durante il sopralluogo avvenuto da parte di Anas prima del tavolo di confronto, che ha constatato materialmente l'effettiva fattibilità dell'apertura della strada».

Dal tavolo di confronto è anche emerso che la cifra, messa a disposizione dei sindaci per realizzare tutti gli interventi collaterali alla realizzazione della tangenziale di Morbegno, è stata fissata a 1 milione e 700mila euro. Nel progetto originale erano previsti 700mila euro ma, in seguito all'incontro tenutosi il 7 agosto scorso a Roma, presso il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti – a cui hanno partecipato il sottosegretario Edoardo Rixi e il presidente di Anas, Gianni Vittorio Armani – le autorità competenti hanno deciso di mettere a disposizione un ulteriore milione di euro per coprire tutte le esigenze segnalate dalle amministrazioni. «È stata una riunione proficua - ha commentato Sertori - durante la quale è stato fatto anche il punto relativo ai lavori della Tangenziale di Morbegno e abbiamo appreso che tutte le segnalazioni emerse nell'ultimo collegio di vigilanza, che vedevano l'impegno da parte di Anas e delle imprese, sono state concordate: molte sono state risolte e alcune sono in fase di risoluzione. Anche la richiesta avanzata da Anas nei confronti dell'Impresa Cossi di accelerare le fasi lavorative è stata avvallata».

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.