Quotidiano Nazionale logo
14 apr 2022

Lite con pistola per l’erba scaricata

Litiga con i proprietari dei terreni vicini ed esplode due colpi con la scacciacani che deteneva regolarmente in casa. A processo è finito Claudio Besana. L’episodio risale al settembre di due anni fa, quando due fratelli arrivano con un trattore carico d’erba e la scaricano sul loro terreno, che si trova a pochi passi dalla villa della famiglia Besana, dove vivevano gli anziani genitori e il figlio. Ieri sono state sentite, davanti al giudice monocratico Paolo Salvatore, le due parti lese, i fratelli Mauri, che hanno ricostruito i fatti, gli insulti e la successiva denuncia ai carabinieri di Cremella e l’imputato che ha dato la sua versione. In particolare ha riferito che i colpi esplosi erano all’indirizzo di due cani di grossa stazza che stazionavo nei pressi della loro villa. Il Pm Caterina Scarselli ha insistito nella ricostruzione dettagliata dei fatti e acquisito gli atti. Il giudice ha aggiornato a maggio. A.P.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?