Matteo Dei Cas
Matteo Dei Cas

Ardenno (Sondrio), 3 ottobre 2019 - La comunità di Ardenno è frastornata e incredula, troppo forte il colpo subito, in paese si fatica a realizzare che sia Matteo Dei Cas, quel ragazzino così educato e simpatico, appassionato di corsa, che la sua mamma, Mariagrazia Pomoli, la prof di Religione che tutti conoscevano in paese e non solo, non ci siano più. L’atmosfera è ovattata, il dolore troppo grande, e il pensiero di tutti è al papà di Matteo e marito di Mariagrazia, lo stimato sindacalista della Cisl Enrico Dei Cas, e al figlio 20enne Francesco, piombati nella disperazione più assoluta dopo la morte, ancora difficile da spiegare, dei loro familiari.

A loro tutta la comunità si stringerà domani: alle 15.30, infatti, verranno celebrati i funerali nella chiesa parrocchiale di Ardenno. Ieri sera, invece, la Comunità pastorale di Sondrio, profondamente colpita da quanto accaduto, ha organizzato nella Collegiata un «Rosario in suffragio del giovane Matteo Dei Cas e di sua mamma Mariagrazia Pomoli, docente di Religione alla scuola media Ligari. Di fronte allo sgomento e al dolore, affideremo i nostri sentimenti al cuore della nostra Madre celeste». «Come sindaco esprimo il mio cordoglio a nome di tutta la cittadinanza – le parole del primocittadino di Ardenno, Laura Bonat -. Siamo tutti sconvolti, non si riesce a credere che possano aver incontrato un destino tanto crudele». In tanti hanno espresso cordoglio e sgomento per il tragico incidente stradale, anche sui social network. Tra i primi, i due gruppi sportivi in cui Matteo era inserito, che lo hanno voluto salutare. "Ciao Matteo. La tua corsa tra di noi si è interrotta troppo presto".