Quotidiano Nazionale logo
18 gen 2022

I baby-vandali si sono pentiti Puliranno le aule dopo le lezioni

In poco tempo si è giunti all’individuazione dei due giovanissimi imbrattatori. Pronto per loro un percorso

Gli autori dei recenti vandalismi alla scuola “Damiani“ di Morbegno sono due ragazzini che frequentano l’istituto stesso.

Sono stati ben presto individuati dal sistema di videosorveglianza e le rispettive famiglie di appartenza - famiglie che ci sono e hanno affrontato la cosa nel migliore dei modi - hanno espresso il sincero dispiacere per quanto accaduto, precisando altresì che gli stessi figli hanno manifestato il proprio pentimento. Non si tratta di cattivi ragazzi, ma di giovanissimi probabilmente “preda“ del momento attuale di difficile disagio che si sta vivendo in questo periodo di continua emergenza sanitaria da Covid 19.

I giovanissimi studenti, in ogni caso, accompagnati dai rispettivi genitori, sono presentati nella locale caserma dei carabinieri per confessare di essere loro i responsabili dei disegni e scritte che, nei giorni scorsi, hanno imbrattato le pareti esterne dell’edificio scolastico, approfittando di potere agire del tutto indisturbati quando il plesso era ancora chiuso. La dirigente scolastica, Maria Rita Carmenini (foto), sull’episodio dei due alunni non intende rilasciare interviste, considerando il fatto che il vandalismo coinvolge minorenni, ma si limita a fare sapere che "la scuola ha già predisposto alcuni interventi educativi, come del resto previsto dal regolamento di istituto". Alla preside le famiglie hanno chiesto di trattenere i ragazzi oltre l’orario delle lezioni, per fare svolgere loro lavori di pulizia e sanificazione.

Mi.Pu.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?