Gito Rosa (Anp)
Gito Rosa (Anp)

Gerola Alta (Sondrio), 12 luglio 2018 - A Gerola Alta vince la Spratt che si veste poi di rosa. Arrivano le Alpi ed ecco i primi colpi di scena al 29° Giro Rosa: la Sovico-Gerola Alta, tappa con arrivo in salita di 114.1 km, ha visto il trionfo dell’australiana Amanda Spratt (Mitchelton-Scott), al termine di una grande frazione ricca di emozioni. Si parte da Sovico, città del patron del Giro Giuseppe Rivolta, con la presenza tra gli altri di Davide Cassani (Ct Nazionale di ciclismo maschile), Claudio Chiappucci (ex pro) e la showgirl Justine Mattera, appassionata di ciclismo. Le squadre delle favorite non hanno permesso gli svariati tentativi di attacco, incluso quello della colombiana Jessica Parra (Servetto-Stradalli Alurecycling), ripresa a Delebio, poco prima dell’inizio della salita conclusiva che da Morbegno ha portato le “girine” a Gerola Alta.

A inizio salita il gruppo è rimasto compatto ed Elisa Longo Borghini è tornata in gruppo e poi ha preso il largo insieme ad altre undici atlete, incluse le due scalatrici della Cervelo-Bigla Ashleigh Moolman-Pasio e Cecilie Uttrup Ludwig. La Maglia Rosa di Ruth Winder si è staccata quasi subito. La Spratt ha piazzato subito un attacco deciso guadagnando alcuni metri su Merino (Movistar), Uttrup Ludwig (Cervelo), Niewiadoma (Canyon - SRAM) e Van Vleuten (Mitchelton - Scott). Cecilie Uttrup Ludwig è poi rimasta sola all’inseguimento della australiana che ha resistito ed è andata a vincere davanti alla compagna di squadra Van Vleuten e alla sudafricana Moolman-Pasio.

Oggi è in programma l’attesissima cronoscalata individuale da Lanzada alla Diga di Campo Moro: 15 km con oltre mille metri di dislivello. Importante il passaggio del “girorosa” per la promozione del territorio. «La tappa di Gerola Alta e la cronoscalata di domani (oggi ndr) a Lanzada ampliamo la gamma delle importanti ascese che si possono effettuare in provincia di Sondrio», ha detto Gigi Negri, uno che ogni anno contribuisce a portare in provincia di Sondrio o il Giro d’Italia o il Giro Rosa. «Su salite come quella di Gerola e di Lanzada – hanno detto all’unisono Negri e Rosalba Acquistapace, sindaco di Gerola – gli appassionati delle due ruote possono effettuare le proprie salite e i test, sessioni di preparazione». «Da che è stata resa nota la presenza di Gerola Alta tra le tappe del Giro Rosa – ha proseguito il sindaco – abbiamo già visto aumentare i transiti sulle nostre strade di biker e appassionati di ciclismo in linea».