Frana di Gallivaggio (Orlandi)

San Giacomo Filippo (Sondrio), 28 giugno 2018 - La messa in sicurezza definitiva del versante di Gallivaggio è sempre più vicina. Regione Lombardia ha stanziato altri 3 milioni e 500mila euro per opere di difesa da caduta massi sull’area di Gallivaggio, già colpita dalla frana che da fine aprile ha creato una situazione di grave disagio agli abitanti della zona e arrecato danni alla viabilità e alle attività produttive dell’Alta Val Chiavenna.

mentre proseguono i lavori di disgaggio con opere di consolidamento in parete alta - per i quali Regione aveva già destinato 2 milioni di euro a seguito dei ripetuti crolli dei mesi precedenti - e quelli di costruzione della pista alternativa per far uscire al più presto dall’isolamento i Comuni di San Giacomo Filippo, Campodolcino e Madesimo, con una delibera approvataieri dalla Giunta regionale su proposta dell’assessore al Territorio e Protezione Civile Pietro Foroni, si appostano le risorse necessarie anche per l’esecuzione di ripristino e il potenziamento del vallo in basso, che costituiscono il presupposto per la risistemazione definitiva della parete.

Sempre sulla montagna di Sondrio, in Valmasino, per agire preventivamente con interventi di messa in sicurezza su un’altra parete che scarica massi a valle, sono stati stanziati, con la stessa delibera, altri 900mila euro per opere strutturali sull’abitato di Cataeggio.