Quotidiano Nazionale logo
3 mar 2022

Ferrovia Tirano-Bormio, ok agli studi di fattibilità

Grazie ai fondi Comuni confinanti e al progetto Terra Raetica si esplora la possibilità di allungare di 40 chilometri la linea

fulvio d’eri
Cronaca
La stazione di Tirano
La stazione di Tirano

Tirano - Uno studio di fattibilità per la realizzazione della linea ferroviaria Tirano–Bormio grazie ai fondi Comuni confinanti e al grande progetto Terra Raetica. Sta prendendo sempre più consistenza il progetto, più volte rilanciato di recente anche in ottica olimpica per far fronte al problema della viabilità in Valtellina, per la realizzazione di una linea ferroviaria da Tirano a Bormio, un tratto che di fatto prolungherebbe di una quarantina di chilometri la linea Milano–Tirano. Tutto grazie al progetto Terra Raetica, una dichiarazione d’intenti firmata nel 2020 tra i leader politici di Tirolo, Grigioni, Alto Adige e Lombardia che prevede uno sviluppo dei collegamenti nella zona retica. Gli attori sopracitati si sono ritrovati nei giorni scorsi a Scuol, nei Grigioni, per il primo incontro politico, con Regione Lombardia rappresentata dall’assessore alla Montagna e ai Rapporti con la Confederazione Elvetica, Massimo Sertori. In tale occasione si è deciso di effettuare studi di fattibilità approfonditi comprensivi di indagini geologiche e idrogeologiche lungo i possibili percorsi della Terra Raetica, tenendo conto della sostenibilità ambientale, sociale e finanziaria. "Regione Lombardia - dichiara Massimo Sertori - intende utilizzare i cosiddetti ‘fondi Comuni confinanti’ per sviluppare uno studio di fattibilità di una connessione ferroviaria tra Tirano e Bormio che si possa congiungere all’ipotesi di collegamento ferroviario già studiato in passato per superare il Passo dello Stelvio transitando dalla Val Mustair e collegandosi a Malles. A tale proposito, posto che negli strumenti di pianificazione provinciali e regionali è già prevista l’opera di collegamento Tirano-Bormio, recentemente la provincia di Sondrio ha segnalato al Governo italiano come opere prioritarie del territorio proprio il collegamento Tirano-Bormio, anche alla luce degli ingenti finanziamenti che lo Stato italiano potrebbe mettere a disposizione con il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR). Ora portiamo avanti lo studio di fattibilità della tratta e, a breve, daremo ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?