I carabinieri
I carabinieri

Cosio Valtellino (Sondrio), 12 dicembre 2017 - Blitz dei Carabinieri di Sondrio ieri mattina, lunedì 11 dicembre, all'Hotel Bellevue, a Cosio Valtellino. Una ventina di militari in forza al comando provinciale si sono diretti alla struttura alberghiera per eseguire una perquisizione, a cui hanno partecipato anche alcune unità cinofile. Nelle stanze di alcuni ospiti è stata rinvenuta della droga, sembrerebbe di tipo marijuana e per un quantitativo pari a circa 30 grammi. Prova della segnalazione fatta dall'albergatore proprietario dell'Hotel, Giulio Salvi, che ospita da qualche anno circa 80 migranti. Il quale, insieme ad alcune inservienti, vigilando sull'operato delle persone affidate alle sue cure, aveva notato alcuni comportamenti sospetti da parte di un gruppetto, in particolare per la presenza di alcuni sacchettini di plastica.

A seguito dell'avviso, i militari dell'Arma hanno proceduto al blitz che li ha portati a scoprire la droga. A seguito del ritrovamento nell'albergo, i Carabinieri, hanno denunciato i quattro migranti per possesso ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Tre di loro sono stati rintracciati proprio nell'hotel, ma un quarto in quel momento non si trovava nei paraggi ed è stato fermato a Sondrio. Lì ha subìto la stessa sorte dei tre compagni di albergo. Tutti, in seguito, sono stati condotti alla caserma Alessi per una identificazione. Da chiarire se i quattro fossero coinvolti in un «giro» più vasto. I quattro migranti hanno tra i 19 e i 22 anni e provengono dall'Africa. Sempre sul fronte della prevenzione allo spaccio e all'utilizzo di stupefacenti i militari hanno segnalato, nel fine settimana scorso, una persona trovata in possesso di hashish, una con della marijuana e un'altra perché trovata con cocaina. A Delebio, invece, sempre nel fine settimana, è stato denunciato in stato di arresto un uomo che disponeva di un notevole quantitativo di «fumo» e marijuana.