Coppa del Mondo di sci (Anp)
Coppa del Mondo di sci (Anp)

Bormio (Sondrio), 28 dicembre 2020 - Le gare di Coppa del Mondo sono per Bormio una vetrina eccezionale… anche in epoca Covid 19. Malgrado la pandemia e tutte le restrizioni imposte in questo periodo per evitare ulteriori contagi, la tappa di Bormio della Coppa del Mondo di sci alpino si disputa regolarmente grazie alla grande organizzazione della Fisi. La Stelvio, a detta di molti atleti la pista più difficile tra quelle presenti nel calendario di Coppa del Mondo, è un tracciato che esalta i discesisti più forti e lo farà sicuramente anche quest’anno. Ma l’appuntamento fisso con le gare di Coppa di fine anno, una discesa e un SuperG, è per Bormio, ma anche per la Valtellina e la Lombardia, l’occasione di mettersi in mostra e di veicolare al meglio la sua immagine e le eccellenze. Dal punto di vista turistico, Bormio sta risentendo parecchio della mancanza dei turisti e quindi avere per 4/5 giorni qualcosa come 600 persone, tra atleti, tecnici, dirigenti, giornalisti etc., rappresenta un piccolo ma significativo sollievo per tutto il comparto.

«Per Bormio le gare di Coppa del Mondo rappresentano una grandissima vetrina nazionale e internazionale – dice il sindaco di Bormio, Roberto Volpato -, nei prossimi giorni la Magnifica Terra sarà sotto i riflettori dei media. L’impegno è stato parecchio, da parte di tutti, per allestire, anche in epoca Covid 19, una due giorni agonistica di grande spessore e rappresenta l’occasione per alcuni alberghi, quelli che ospitano atleti, allenatori, dirigenti, stampa, etc., di lavorare. E poi c’è la Stelvio, una pista unica al mondo dove vincono solo i campioni. E speriamo che Dominik Paris (atleta che ha vinto a Bormio 6 volte e al quale Volpato ha conferito l’anno scorso la cittadinanza onoraria ndr) possa ripetersi o regalarci un’altra o due altre performance di altissimo livello. Lo aspettiamo". Il pubblico sarà assente, le norme non consentono la presenza al parterre. "Le norme anti Covid 19 sono severe ma giuste, vista la situazione. E’ chiaro che se gli altri anni questo era un evento clou, una festa per tutto il paese, quest’anno lo sarà solo dal punto di vista sportivo. E non è di una cosa da poco. Le gare saranno, come sempre, spettacolari e Bormio sarà ancora sulla bocca di tutti in maniera positiva". Considerate le previsioni meteo poco incoraggianti per domani, la Fis, in accordo con Fisi e con Infront, ha deciso di invertire l’ordine delle due gare. Oggi, con partenza alle 11.30, si disputerà il SuperG, mentre la discesa è stata spostata a domani, sempre alle 11.30.