Michele Bordoni (National Press)

Sondrio, 6 gennaio 2018 - È stato trasferito dal carcere di Sondrio al reparto sanitario del carcere di Monza Michele Bordoni, il 27enne che lo scorso 9 dicembre si è lanciato con l'auto sulla gente al mercatino di Natale di Sondrio, travolgendo quattro persone, inclusa una 45enne di Bergamo ferita in modo grave. Il gip del Tribunale di Sondrio, Carlo Camnasio, ha deciso di sottoporlo a una perizia psichiatrica, designando per l'incarico Mario Lanfranconi, che in passato si occupò di casi come quello dell'infermiera dell'ospedale di Lecco Sonya Caleffi condannata per cinque omicidi e due tentati omicidi.

Bordoni, che al momento dell'arresto aveva detto: "Ne dovevo ammazzare di più", è accusato di strage perché dalla ricostruzione degli investigatori, emerge che la sua intenzione sarebbe stata quella di uccidere più persone. Ipotesi di reato che si aggiunge a quella di resistenza e lesioni aggravate nei confronti di un agente. Bordoni aveva nel sangue aveva alti tassi di alcol e tracce di cannabinoidi.