Gli abitanti in fuga
Gli abitanti in fuga

Aprica, 3 novembre 2018 - Rimangono sfollate dieci persone e l’ordinanza di sgombero, che riguarda anche la chiusura di una strada, rimarrà in vigore almeno fino a lunedì poiché prima non sarà possibile effettuare i dovuti sopralluoghi. Resta emergenziale la situazione di Aprica dopo che, lunedì prima e mercoledì sera poi, sono cadute due frane in zone vicine. Circa duemila i metri cubi di detriti franati a valle nei territori comunali di Aprica e di Corteno Golgi, e un altro migliaio di metri cubi di terra e fango, un ammass generato dall’ondata di maltempo tra domenica e lunedì, vicino alle piste da sci, tra la pista Valbione e Baradello, incombono ancora sia su alcune abitazioni che sul torrente Ogliolo, già esondato lunedì scorso.

«L’ordinanza resterà in essere almeno fino a lunedì – conferma il sindaco di Aprica, Dario Corvi – poiché al momento, visto il maltempo che non concede tregua, non è possibile effettuare un sopralluogo per poter scongiurare nuovi smottamenti». La zona colpita è quella di San Pietro, e una parte della frazione, direttamente esposta al potenziale rischio derivante dal movimento franoso in atto, è stata evacuata. Si tratta per lo più di case-vacanza, ed effettivamente, quindi, sono una decina gli sfollati in via precauzionale. L’ordinanza firmata qualche giorno fa dal primo cittadino, inoltre, prevede la chiusura di via Ospitale, dal civico 64 a salire, della strada delle Lische e della strada Sondellini-Lische.

E anche a Sernio si segnalano danni a seguito dell’ondata di maltempo che negli ultimi giorni ha investito tutta la provincia di Sondrio. In particolare, si è verificato uno smottamento sotto l’uscita dal tornante nei pressi dello stallone dei Bastiani a 1600 metri di quota, sulla strada Biolo-Refrecc. È in corso la valutazione tecnica dei danni e oggi verrà effettuato un sopralluogo per il ripristino delle condizioni di sicurezza. Intanto, però, la strada Biolo-Refrecc è stata al momento chiusa dal Comune per ragioni di sicurezza dalla località Garbisc fino a Refrecc.