Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
11 nov 2014

Eseguita l'autopsia all'anziana trovata morta ad Albosaggia

Clementina Locatelli è stata trovata senza vita nel letto dalla badante. La Procura di Sondrio attende risposte dall'esame autoptico per capire le cause
di Susanna Zambon

11 nov 2014
featured image
Tribunale di Sondrio, periti e avvocati per giallo di Veronica Balsamo - Sostituto Procuratore Elvira Antonelli con alle sue spalle il dottor Paolo Tricomi, medico legale di Lecco - (NATIONAL PRESS/ORLANDI)
featured image
Tribunale di Sondrio, periti e avvocati per giallo di Veronica Balsamo - Sostituto Procuratore Elvira Antonelli con alle sue spalle il dottor Paolo Tricomi, medico legale di Lecco - (NATIONAL PRESS/ORLANDI)

Sondrio, 11 novembre 2014 - Si attendono le risposte dall’autopsia sul corpo di Clementina “Ginetta” Locatelli, e non appena arriveranno potrebbe essere aperto un fascicolo in Procura per la sua morte. La donna, una 82enne originaria di Cernusco sul Naviglio (Milano), ma da anni residente ad Albosaggia, dove anche in passato trascorreva le vacanze con il marito, un valtellinese scomparso tempo fa, è stata trovata senza vita nel suo letto venerdì mattina dalla badante, anche lei originaria della provincia di Milano. Dall’esame autoptico effettuato nella giornata di lunedì dal medico legale lecchese Paolo Tricomi arriverà la certezza sulla causa della morte dell’anziana.

Se l’anatomopatologo accertasse che si è trattato di una morte naturale, la vicenda si chiuderebbe ovviamente. Se, invece, venisse accertato che non si è trattato di morte naturale, allora la badante potrebbe essere accusata di omicidio colposo, abbandono di incapace o di omissione di soccorsoÈ stata proprio la badante venerdì mattina, dopo aver chiesto l’aiuto di alcuni vicini, a chiamare il 118. Al loro arrivo i sanitari hanno constatato il decesso dell’anziana, ma hanno anche notato un vasto ematoma alla testa. I carabinieri sono quindi giunti sul posto, così come il pubblico ministero, la dottoressa Elvira Antonelli.

Agli inquirenti la badante 62enne ha raccontato cosa sarebbe accaduto la notte prima. Ginetta LOcatelli, affetta da alzheimer, sarebbe caduta in bagno e avrebbe picchiato la testa. Un trauma, però, che la badante non ha giudicato particolarmente grave, anche perché l’anziana non aveva mai perso conoscenza. interrogata -. Si lamentava, ma lo faceva sempre, anche da sveglia, non mi sono preoccupata. Poi la mattina l’ho trovata morta e così vi ho chiama«L’ho messa a letto e mi sono sdraiata al suo fianco - ha raccontato ai carabinieri che l’hannoto». Quindi, se l’anatomopatologo, che dovrebbe già oggi fornire almeno una prima sommaria relazione al procuratore facente funzioni Elvira Antonelli, escludesse la morte naturale, la Procura aprirebbe un fascicolo non più contro ignoti, ma nel quale sarebbe iscritto il nome della badante 62enne. Sulle accuse che potrebbero venire contestate non c’è ancora certezza comunque, nel “ventaglio” di reati ipotizzati l’omicidio colposo, l’abbandono di incapace e l’omissione di soccorso.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?