Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
14 giu 2022

Abbattuto il primo lupo “ibrido”

Era un cane con patrimonio genetico vicino agli animali più selvaggi quello ucciso nei Grigioni

14 giu 2022
roberto canali
Cronaca

di Roberto Canali

Non un lupo, ma neppure un semplice cane. Fa discutere nel Canton Grigioni l’abbattimento, avvenuto alcune settimane fa, di un cosiddetto “lupo ibrido“, ovvero un cane con un patrimonio genetico vicinissimo a quello del lupo probabilmente perché frutto della sua progenie. Un fenomeno non più così raro anche se in natura visto lupi e cani pur discendendo da un progenitore comune si sono differenziati millenni fa e sono abbastanza diffidenti l’uno nei confronti dell’altro. Invece l’animale abbattuto nel marzo scorso nella Valle del Reno a Coira era la sintesi di entrambi le progenie. Aggressivo come un lupo, ma con un mantello chiaro molto appariscente che lo faceva assomigliare a un grosso cane, la carcassa dell’animale dopo l’abbattimento è stata inviata al Laboratorio di biologia della conservazione dell’Università di Losanna e al Senckenberg Centre for Wildlife Genetics di Gelnhausen, in Germania, hanno permesso di appurare che l’animale era un incrocio di seconda generazione. Non solo, il suo patrimonio genetico ha permesso di ipotizzare che fosse presumibilmente migrato dall’Italia settentrionale attraverso il Ticino giungendo nel Cantone dei Grigioni. La parte di lupo nel patrimonio genetico dell’esemplare infatti discende dalla popolazione italo-alpina.

L’origine esatta dell’animale rimane però sconosciuta. Per la Svizzera si tratta del primo caso di un ibrido di lupo. I primi avvistamenti dell’animale erano avvenuti a fine di dicembre 2021, ma non nel Cantone dei Grigioni bensì nei pressi di Domodossola. Quando l’esemplare si è spostato per cacciare in Svizzera l’Ufficio per la caccia e la pesca ha deciso di abbatterlo, per evitare che riproducendosi potesse danneggiare i lupi creando una sorta di specie corrente. Alla fine di gennaio, era stato ucciso un presunto ibrido di lupo anche nel Canton Vallese, ma le analisi degli esperti avevano dimostrano come l’animale, nonostante la sua dimensione e il colore del suo mantello, non fosse un ibrido bensì un lupo puro. Quello abbattuto nel Canton Grigioni rimane l’unico esemplare di questo tipo finora ucciso in tutta la Confederazione Elvetica dove si contano 148 lupi divisi in sedici branchi, sei dei quali si trovano nel Canton Grigioni e siccome questi animali sono in grado di percorrere decine di chilometri nelle loro battute di caccia gli sconfinamenti sono all’ordine del giorno. Secondo gli esperti il loro numero potrà aumentare nei prossimi anni "l’effettivo di lupo aumenta in media del 30 per cento circa" e si può quindi presumere "che parallelamente continueranno ad aumentare anche i danni, nonostante le misure di protezione del bestiame".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?