La presentazione dell'evento
La presentazione dell'evento

Sesto San Giovanni (Milano), 20 febbraio 2019 - Sabato 23 febbraio   Sesto si trasformerà nella capitale mondiale della muay thai. Alcuni tra i migliori combattenti a livello planetario si sfideranno infatti al Palasesto durante la “Ring War”, una manifestazione di promozione, sport e tradizione marziale. L’organizzazione dell’evento, giunto alla sua sesta edizione a caduta annuale sotto l’egida della Lega Pro di Fikbms, porta la firma del team di Diego Calzolari, pluricampione della disciplina, responsabile nazionale Wbc muay thai e Wmbf e maestro della palestra sestese di via Fiorani. Calzolari, dunque, gioca in casa con un’edizione che vuole fare il tutto esaurito.

"Siamo felici di aver riportato questo evento a Sesto e di essere artefici di un lustro di cui abbiamo bisogno in questi giorni, dopo aver affrontato un momento difficile – commenta Calzolari -. L’apertura della kermesse vedrà un match esibitivo con bambini di 10 anni per promuovere la disciplina. Poi avremo i più grandi campioni, che daranno grandissimo spettacolo".

Sul ring saliranno gli atleti del circuito pro italiano, i plurititolati europei, gli imbattibili della Thailandia, madrepatria di questo sport. Il momento clou sarà l’incontro, valido per il titolo mondiale dei -67 chili: dopo essere stato disputato per la prima volta in Italia, nella scorsa edizione, con gli antichi bendaggi in corda, verrà rimesso in palio anche sabato sera. A lottare saranno il campione francese in carica Abdel Alikada e lo sfidante thailandese Check Bill. "Una sfida di altissimo livello, tra chi dovrà difendere la cintura e chi proverà a conquistarla. Questa volta abbiamo messo in difficoltà Alikada. Abbiamo un grandissimo parterre di campioni, che ci regaleranno un grande spettacolo", assicura Calzolari.

Dalle 14 alle 17 ci sarà il galà dei dilettanti, alle 19 il preserata nazionale e dalle 20 il galà internazionale. L’elenco degli atleti in gara è lungo e fatto di stelle. Numerosi sono infatti gli incontri di prestigio della kermesse, tra cui spiccano i due titoli Wbc muay thai: quello europeo tra l’italiano Lorenzo Di Vara della scuderia De Pro di Diego Calzolari e il francese Guillaume Babouin e quello internazionale tra Rustam Vyntu ed Elias Mahmoudi. "Per noi è un grande onore continuare a ospitare questo evento di caratura mondiale – dichiara il sindaco Roberto Di Stefano -. Sempre più ci candidiamo a dare spazio a manifestazioni internazionali e di grande livello, che portano prestigio alla città".