Cinisello Balsamo (Milano), 30 marzo 2018 - Ora è ufficiale,  a Cinisello Balsamo si voterà il prossimo 10 giugno, con la possibilità, data quasi per scontata, di andare al ballottaggio due settimane più tardi. Arriva quasi in contemporanea con la firma del decreto elettorale da parte del ministro dell’Interno Marco Minniti, la notizia che a Cinisello Balsamo il candidato sindaco del centrodestra sarà il leghista Giacomo Ghilardi.

Smaltiti i mal di pancia degli ultimi mesi, soprattutto da parte dei vertici di Forza Italia che avrebbero voluto un candidato proprio, le forze politiche del centrodestra hanno trovato un accordo che per molti versi è storico. Non soltanto perché vede per la prima volta partiti e liste unite sotto un’unica bandiera, ma anche perché la scelta del candidato arriva con quasi due mesi e mezzo di anticipo rispetto alla data del voto. Soprattutto, l’asse del centrodestra si sposta sulla Lega anche a Cinisello sull’ondata dello scossone dato dalle recenti Politiche. E non solo visto che un’investitura ufficiosa di Ghilardi era arrivata proprio durante la campagna elettorale die mesi scorsi quando Matteo Salvini lo indicò come "futuro sindaco" nel corso di una serata pubblica.

"È questo il principale segno che questa volta si corre per vincere – afferma soddisfatto Giacomo Ghilardi -. Per la prima volta tutte le forze del centrodestra sono unite e lo fanno senza esitazione, perché tutti abbiamo messo al primo posto l’obiettivo di vincere e governare la città". Ghilardi dovrà affrontare un’avversaria non certo facile, come il sindaco uscente Siria Trezzi, che in questi cinque anni ha lavorato molto, raccogliendo consensi e mal di pancia. Di certo una corsa complessa per entrambi gli sfidanti. L’accordo è stato siglato tra Lega, il partito che vede oggi Ghilardi capogruppo in consiglio comunale, Forza Italia, Fratelli d’Italia, Lega, le liste civiche “La Tua Città” e “Cittadini Insieme”, Noi con l’Italia. "Obiettivo del centrodestra unito sarà quello di restituire dignità alla nostra Città dopo oltre 70 anni di governo di sinistra (in realtà ci fu un governo Psi-Dc all’epoca del sindaco Carlo Lio, ndr) – continua Ghilardi -. La coalizione raccoglie il forte desiderio di cambiamento espresso dai cittadini e si pone l’obiettivo di migliorarne la qualità della vita attivando tutte le buone pratiche utili a generare un sistema virtuoso. Il nostro programma, costruito partendo dall’ascolto delle esigenze dei cinisellesi, è ambizioso e concreto".

In questa candidatura dalle tante “prime volte”, non si può fare a meno di rimarcare che Giacomo Ghilardi ha solo 32 anni, e non capita spesso di vedere candidati così giovani concorrere alla conquista della carica di sindaco. Senza perdere tempo, la coalizione di centrodestra ha convocato una presentazione ufficiale, non per soli addetti ai lavori, per sabato prossimo, alle 11, nella sala consiliare del Palazzo comunale, in via XXV Aprile.