Paderno Dugnano (Milano), 12 novembre 2016 - Tre volontari della Croce Rossa sono partiti in questi giorni da Paderno per partecipare alle operazioni di assistenza ai terremotati del Centro Italia. Hanno raggiunto il campo base di Camerino, nella provincia di Macerata, dove hanno postazione fissa insieme ai comitati di Bergamo e di Brescia. "Sono partiti da qui in pullman domenica scorsa alle 4 del mattino e torneranno tra oggi e domani", hanno spiegato dal comitato locale. Ognuno viene indirizzato in base alla propria disponibilità, alle abilitazioni conseguite e alle sue attitudini. Per intervenire in queste situazioni, è necessario aver ottenuto l’abilitazione Opem, un corso che riguarda le attività di emergenza e di protezione civile.

A Camerino, l’organizzazione è suddivisa in due diverse squadre tecniche. Due volontari del comitato di Paderno sono fissi al campo base e si occupano principalmente della gestione della cucina (che prepara 1.000 pasti al giorno), con la distribuzione degli alimenti. Il terzo volontario è a capo della squadra tecnica e percorre ogni giorno 200 chilometri, tra andata e ritorno, per raggiungere Norcia e i paesi limitrofi. "Il centro di Norcia è totalmente distrutto. Tutta la zona è transennata e non si può accedere - racconta - Durante il giorno sistemiamo le tende in città e ci occupiamo della logistica, poi facciamo ritorno alla base".

Ma sono tantissimi i compiti che i volontari si stanno trovando ad affrontare. Dalle attività di logistica, all’assistenza sanitaria della popolazione. Dai servizi di portineria, al vettovagliamento, fino alla gestione delle attrezzature a allo svolgimento di tutte le operazioni di manovalanza. Inoltre altri due volontari di Paderno sono già pronti a partire. Da domenica saranno a Camerino, in sostituzione dei colleghi, per occuparsi della cucina e della gestione dei tavoli.