L'intervento dei carabinieri

Cusano Milanino (Milano), 16 maggio 2018 - Era stato condannato a un anno di carcere per le minacce e le percosse alla ex moglie. Ma il marito violento era scomparso da un pezzo. Non si faceva trovare nei luoghi frequentati abitualmente, né era reperibile al nuovo domicilio di Meda. Così, i carabinieri di Cusano Milanino, che avevano seguito la sua vicenda fin da quando lo avevano denunciato per le violenze nei confronti dell’ex consorte, hanno deciso di pedinarlo nell’unico luogo nel quale non poteva passare inosservato: il posto di lavoro. Così, l’altra mattina è stato individuato e fermato l’uomo di 54 anni. I militari si sono appostati dinanzi alla piattaforma ecologica di Paderno Dugnano, dove lavora, e hanno atteso di intercettarlo. Sul luogo di lavoro non ha potuto opporre resistenza o sottrarsi all’arresto. Una volta arrestato è stato trasferito al carcere di Monza dove dovrà scontare la pena.