La materia riutilizzata diventa arte
La materia riutilizzata diventa arte

Milano, 12 aprile 2016 - Pezzi di ferro dismesso o legno esausto di barrique, le piccole botti di vino, trasformati in librerie, tavoli, paraventi e soprammobili. C’è il talento e la passione degli antichi mestieri nell’esposizione "La Rinascita della materia", inserita all’interno degli eventi del Fuorisalone: da mercoledì 13 aprile e fino a domenica, Milanosesto ospiterà nella palazzina Esedra di viale Italia 572 l’associazione Cometa e i suoi progetti. Di fianco ai pannelli che raccontano il recupero delle ex aree Falck, si potranno ammirare mobili e complementi d’arredo realizzati dai ragazzi della Contrada degli artigiani, una delle realtà didattiche di Cometa Formazione: oggetti unici, che raccontano la nuova vita data ai materiali ma anche la rinascita personale degli studenti.

"Da anni insegniamo loro il valore di sé, della propria vita, e lo facciamo usando anche il legno di barrique, che esaurita la sua funzione originaria rinasce in nuova forma, con una metafora materica di grande impatt"», spiega Erasmo Figini, fondatore di Cometa, realtà impegnata nell’accoglienza, nell’educazione e formazione di bambini e ragazzi e nel sostegno delle loro famiglie. Per la Design week del Salone del mobile, Milanosesto ha deciso dunque di sostenere l’attività della Contrada degli artigiani, un laboratorio che offre l’occasione per sperimentare la dignità di un mestiere e realizzare i propri talenti, affiancandosi ai regolari iter formativi contro la dispersione scolastica. Il ricavato della vendita degli oggetti finanzierà nuovi progetti di Cometa.