Il titolare del negozio
Il titolare del negozio

Cinisello Balsamo (Milano), 25 febbraio 2018 - Piazza Italia, Cinisello Balsamo. C’è un via vai di clienti, fumatori che hanno deciso di darci un taglio con le classiche sigarette e passare a quelle elettroniche. Sugli scaffali ci sono prodotti inscatolati e in ordine, sotto il vetro del bancone anche: batteria, atomizzatori, cartucce, adattatori per auto, liquidi dagli aromi più bizzarri. E poi, in una teca, cime di cannabis in bella mostra. Sì, la marijuana legale, l’erba che non sballa, è arrivata nel Nord Milano. A portarla è stato Christian Longo, titolare del negozio Independent Smoke.

"La legge consente la coltivazione della cosiddetta cannabis legale: si tratta di erba con un basso contenuto di thc che è il principio che ha effetti psicoattivi, cioè quello che c’è nella marijuana intesa come stupefacente. In questo caso la canapa ha un valore di thc sotto lo 0,6 per cento", spiega Christian sgombrando subito il campo da qualsiasi dubbio. L’erba che espone nel suo negozio è ricca di cbd, altro principio che, secondo alcuni studi, ha effetti rilassanti sul corpo, dona benessere, allenta la tensione, riduce lo stress, ha forti poteri antiossidanti, ansiolitici, antidepressivi e anche antinfiammatori. La vendita è consentita sfruttando una falla delle legge: "Si può vendere ma solo per uso tecnico, da laboratorio, oppure per collezione. Non posso venderla dicendo ai clienti di consumarla, fumarla oppure farci la tisana. Io la vendo per cosiddetto consumo tecnico. I clienti devono tenere la busta chiusa, sigillata, fino a casa. Poi quello che fanno è affar loro", aggiunge Christian. Che è il primo rivenditore di tutta l’area del Nord Milano.

"C'è mercato, la vendo da qualche settimana e posso dire che i clienti non mancano. Arrivano adulti, giovani, anche qualche anziano". L’erba che non sballa ha un costo di circa 10 euro al grammo. E questo è uno dei motivi che tiene lontani coloro che cercano la classica "maria" che rivendono gli spacciatori nei parchetti sotto casa: "Il costo è praticamente identico alla sostanza stupefacente illegale. Però questa non ha effetti psicotici, quindi se uno vuole farsi la classica canna non vuole la cannabis legale. Così i clienti che cercano lo sballo entrano, la comprano, la provano, ma non tornano".

C'è un pubblico di trentenni, quarantenni, adulti, anche anziani, che la acquistano e la utilizzano, soprattutto fumandola, solo per rilassarsi e respirare quel tipico gusto che anche la cannabis legale mantiene. "Fumandola si perde gran parte del cbd, perché viene bruciato. Ma c’è anche l’olio, si mettono alcune gocce sotto la lingua, l’effetto è il medesimo". In negozio entra una donna anziana, chiede una cima a Christian. Ne farà una tisana, dice; la rilassa e l’aiuta a placare l’ansia.