Le multe saranno cancellate al comando di via Gozzano

Cinisello Balsamo (Milano), 24 agosto 2018 - Il municipio si accorge in ritardo di aver emesso un'erronea comunicazione sulla sosta con disco orario: sono arrivate le scuse ai cittadini da sindaco e vicesindaco di Cinisello Balsamo con l’annuncio di una “sanatoria” sulle multe finora effettuate dai vigili. Gli automobilisti sono stati infatti invitati a non pagare la sanzione, ricevuta durante il mese di agosto. Dopo diverse segnalazioni e sollecitazioni, l’amministrazione comunale ha deciso di formulare alcune precisazioni in riferimento alle informazioni, relative alla sosta libera in città. La notizia della sosta libera durante tutto il mese di agosto, sul territorio cittadino, era stata diffusa il 30 luglio dal Comune attraverso i suoi canali istituzionali. Tuttavia, un errore ha fatto sì che si pensasse che a essere esenti dal ticket non fossero soltanto gli stalli delimitati dalle strisce blu - solitamente a pagamento – ma anche quelli a disco orario. Peccato che non fosse proprio così: il pedaggio è sospeso solo nelle strisce blu tanto che, in queste settimane, i vigili urbani hanno continuato a fare le multe a chi non ha rispettato il disco orario.

«Contraiaramente a quanto comunicato, permane fino alla fine di agosto l’obbligo di esporre il disco nelle zone in cui è previsto, come sancito dalla delibera di Giunta del dicembre 2016. Si potrà invece, come precedentemente affermato, posteggiare liberamente sulle strisce blu senza pagare il ticket – si legge in una nota dell’ente municipale -. L’ufficio informazione, comunicazione e web staff si scusa con i cittadini prendendosi ogni responsabilità per l’errore commesso». Un errore che ha comportato l’emissione di sette multe da parte della polizia locale. Le sanzioni saranno ora “condonate”. Coloro che, a partire dal primo agosto fino al 22 agosto, hanno trovato un avviso di violazione sul parabrezza, per aver sostato nelle zone a disco orario, sono quindi esentati dal pagamento. I sette cittadini interessati sono così sollecitati a recarsi presso gli uffici del comando di via Gozzano, per avviare le procedure di annullamento dell’accertamento, prima che arrivi la notifica del verbale. «Porgiamo le nostre scuse alla cittadinanza per l’errata comunicazione. Siamo già in contatto con la polizia locale affinché i cittadini sanzionati siano esentati dal pagamento della multa», hanno dichiarato il sindaco Giacomo Ghilardi, rivestito della delega alla Comunicazione, e il vicesindaco e assessore alla Polizia Locale Giuseppe Berlino.