Bresso (Milano), 12 luglio 2018 - Troppi furti  nelle scuole di Bresso e la giunta del sindaco Simone Cairo corre ai ripari con il potenziamento e la posa di nuovi sistemi di allarme. Nelle ultime settimane sono infatti stati segnalati diversi episodi di “visite notturne” negli istituti comprensivi di via Bologna e via don Sturzo: solo un paio di strutture, sulle 10 totali tra nidi, materne, elementari e medie, sono state risparmiate.

Ma non solo: anche la nuova biblioteca “Artemisia Gentileschi” di via Centurelli è stata presa di mira: qui i ladri hanno puntato la macchinetta del caffè, sottraendo le monetine e i pochi euro contenuti, dandosi poi alla fuga. I danni agli stabili e ai locali sono minimi, ma il fenomeno è preoccupante e non sarà sicuramente sottovalutato. Anzi, il primo cittadino e gli assessori si sono subito mobilitati per monitorare la situazione, come sottolinea lo stesso Simone Cairo: "Per prima cosa stiamo controllando tutti i sistemi di allarme presenti nelle scuole - dice il sindaco -, alcuni sono datati e non funzionanti. Tra i primi obiettivi del mio mandato c’è proprio la sicurezza dei luoghi frequentati dai nostri figli: si parte, quindi, dai plessi scolastici. In poche parole, le scuole sono una priorità". A seguire, dopo le verifiche tecniche, ci saranno i preventivi di spesa per riadattare i vecchi impianti di sicurezza e per posarne di nuovi.

"La mia amministrazione ha la ferma volontà di dotare tutte le strutture scolastiche di sistemi di allarme collegati direttamente al 112 - conclude Cairo -. Avremo a breve un resoconto dettagliato della reale situazione: di conseguenza, interverremo anche con la collocazione di nuovi impianti di allarme. Il nostro obiettivo temporale è quello di realizzare il tutto entro le prime settimane di settembre, vale a dire con l’inizio del nuovo anno scolastico. Infine, ringraziamo le forze dell’ordine per le attività di prevenzione che stanno eseguendo sul nostro territorio".