Bresso (Milano), 4 maggio 2018 - Era stanco di essere preso in giro da quella cliente che con aria di sfida, più volte aveva rifiutato di pagare le consumazioni. Così un barista egiziano di 45 anni giovedì pomeriggio ha perso la testa e ha rischiato di trasformare la lite con la cliente in una tragedia. La donna si era recata al bar con un'altra persona e aveva consumato alcune bevande. Al momento di pagare, l'accompagnatore si era allontanato e la donna ha confessato di non avere denaro. A quel punto il barista ha chiuso il locale ed ha afferrato un coltello dal banco con il quale ha minacciato la donna. Ha puntato la lama al collo, ma non ha infierito. Tuttavia, nella colluttazione la donna ha riportato alcune lievi contusioni. E' stata medicata all'ospedale Bassini. Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Cusano Milanino che hanno soccorso la donna e bloccato il commerciante. L'uomo ha spiegato il suo stato d'animo esasperato. Tanto più che la sua vittima era già nota alle forze dell'ordine perché nel 2017 era stata denunciata per truffa. A due diverse persone aveva proposto in affitto un alloggio di Bresso non in sua disponibilità. Si era fatta consegnare le caparre da 1.400 euro ciascuna ed era sparita. Il barista è stato denunciato e ora deve rispondere di minacce e lesioni.