Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
9 giu 2022

Tumore ai polmoni, scoperto perché è resistente alla chemioterapia. La nuova speranza

La neoplasia è responsabile di 34mila decessi ogni anno in Italia

9 giu 2022

Il tumore ai polmoni è la seconda neoplasia più diffusa in Italia e ora è stato Iidentificato un possibile meccanismo alla base della resistenza alla chemioterapia. Questo meccanismo coinvolge una proteina embrionale, denominata Cripto, che agisce preservando le cellule staminali tumorali da cui dipende la ripresa della malattia e la resistenza ai farmaci. Lo studi  pubblicato su Frontiers in Oncology, , è stato condotto dal gruppo guidato da Ann Zeuner, del Dipartimento di Oncologia e Medicina Molecolare dell'Iss, in collaborazione con ricercatori del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) di Napoli e dell'Università di ChongQing (Cina).

Il cancro al polmone è la seconda neoplasia più frequente negli uomini e la terza nelle donne, ed è responsabile di circa 34mila decessi annui in Italia. Nell'ultimo decennio le terapie per il tumore del polmone sono andate incontro a significativi miglioramenti, in particolare con l'avvento dell'immunoterapia. Tuttavia l'efficacia dei trattamenti disponibili è ancora insufficiente a causa della presenza di cellule tumorali resistenti alle terapie. La ricerca apre ora la strada a nuovi potenziali approcci terapeutici: "L'implicazione definitiva di Cripto nella recidiva e nella progressione del tumore al polmone non a piccole cellule può portare ad approcci terapeutici mirati volti a interferire con l'espansione delle cellule staminali tumorali dopo la chemioterapia", scrivono i ricercatori. Lo studio è stato sostenuto da Fondazione Airc.

Il fumo causa circa l'85-90 per cento dei casi di tumore del polmone, oltre ad aumentare il rischio di sviluppo di tumori del cavo orale e della gola, del pancreas, del colon, della vescica, del rene, dell'esofago, del seno, soprattutto tra le donne piu' giovani, e di alcune leucemie."Il tumore del polmone in Italia è la prima causa di morte per neoplasia, con 34.000 decessi stimati solo per il 2021", evidenzia Airc. Il sostegno ai ricercatori impegnati in questo ambito e' aumentato: nel 2022 AIRC ha destinato oltre 8 milioni di euro a 84 progetti di ricerca e borse di studio dedicati al tumore del polmone, con l'obiettivo di sviluppare metodi per diagnosi sempre piu' precoci e terapie piu' efficaci e mirate

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?