Mamma Ivana tra le due figlie Erika, 22 anni e Martina di 17
Mamma Ivana tra le due figlie Erika, 22 anni e Martina di 17

Novate Milanese (Milano), 7 luglio 2018 - Volano alto  Erika e Martina, le sorelle novatesi professioniste della pallavolo. Da anni giocano in Lazio, ma appena possono tornano a casa per stare con la loro famiglia. Martina ha 16 anni, quasi 17, gioca in serie B1 e con la sua squadra ha appena vinto il campionato. Il team di Erika, 22 anni, dalla B2 è stato promosso in B1. Le sorelle Ghezzi hanno in comune molto più di papà e mamma: entrambe giocano per la Polisportiva Coop Novate, sono alte un metro e 85 centimetri e soprattutto nutrono da sempre una vera passione per la pallavolo. Hanno iniziato a giocare più o meno nello stesso periodo, Martina quando era ancora una bambina.

 «Ho iniziato a giocare a 6 anni – spiega – e dopo Novate sono passata alla Pro Patria, poi a Orago e da due anni nella Volleyro’ Casal de’ pazzi in B1, con cui quest’anno ho vinto il titolo nazionale». «Il mio debutto – racconta invece Erika – è stato a 12 anni. Dopo l’esperienza novatese sono andata anch’io alla Pro Patria Milano, poi a Busto Arsizio, a Cagliari, a Lecce e da 5 anni gioco con la squadra Sant’Elia, vicino a Cassino, Roma, alternando la serie B1 alla B2». Le due sorelle, separate a Roma da un’ora di auto, si sono anche incontrate, anzi “scontrate” un paio di volte in campo, vincendo una volta a testa. In questo caso i due genitori non potevano che essere neutrali e tifare per entrambe le figlie. Mamma Ivana e papà Davide vanno spesso a Roma e si alternano per seguire le partite di entrambe.

Lo sport assorbe molte energie, ma le sorelle non trascurano lo studio: Erika frequenta la facoltà di scienze motorie, Martina il liceo scientifico. Se chiediamo da quale altro sport sono attratte, Erika risponde dal nuoto e che se potesse tornare indietro, forse si dedicherebbe di più alla piscina, mentre per Martina il solo sogno, passione e (spera) lavoro è la pallavolo. Del resto le due ragazze sembrano avere i numeri giusti per continuare a giocare a ottimi livelli e quindi il mondo della nutrizione – la sua ambizione malgrado il diverso percorso universitario – per Erika può attendere ancora per un po’. Martina invece per ora pensa a giocare a pallavolo e nel futuro vede ancora il campo e la rete da volley. Nel frattempo si è concessa anche qualche allenamento con la nazionale italiana juniores. Entrambe attaccanti, vestono la maglia numero 11 Martina e 9 Erika.

«L’augurio che mi sento di dedicare a mia sorella è quello di avere una carriera ricca di soddisfazioni e il consiglio quello di andare sempre a testa alta», dice Erika. Martina a sua volta incoraggia la più grande: «Non mollare mai, nonostante le varie difficoltà che potrai incontrare». E ora, dopo la stagione conclusa brillantemente, è arrivata la prima vacanza insieme alla mamma in Egitto e poi con gli amici e la famiglia intera. Tra i passatempo preferiti delle due ragazze ci sono infatti le serate con gli amici, la musica e, specie per Martina, lo shopping.