I soccorsi al centauro dopo l’incidente del 28 agosto A destra, l’assessore Gianluigi Forloni
I soccorsi al centauro dopo l’incidente del 28 agosto A destra, l’assessore Gianluigi Forloni

Rho, 3 settembre 2018 - «Speriamo che il Comune non aspetti un incidente mortale per iniziare i lavori. Da anni diciamo che quell’incrocio è pericoloso». A pochi giorni dall’ennesimo incidente all’incrocio tra via Dei Fontanili e via San Martino, mentre le condizioni del motociclista restano gravi, i cittadini del quartiere incalzano l’amministrazione comunale di Rho a non perdere altro tempo e realizzare la rotonda della quale si parla da almeno dieci anni.

«Abbiamo inviato anche numerose lettere in Comune e fatto petizioni, intanto il traffico automobilistico sulla via Dei Fontanili è raddoppiato, la situazione è diventata più pericolosa per macchine a anche pedoni e la messa in sicurezza non può essere rinviata», spiega un cittadino. Nelle ore di punta, al mattino e alla sera, la colonne di auto inizia all’uscita delle tangenziali e il semaforo sulla via Dei Fontanili spesso rallenta ulteriormente il traffico.

«Dovrebbero anche mettere dei limiti per i mezzi pesanti», spiega un residente della via Ticino, poco distante dall’incrocio. Questa volta, almeno sulla rotonda, il Comune è pronto, a fine luglio infatti è stato approvato il progetto definitivo della rotonda e il cantiere dovrebbe aprire nei prossimi mesi. «Finalmente siamo al passaggio conclusivo di quest’opera a lungo attesa, che dovrebbe migliorare notevolmente la viabilità su via dei Fontanili e regolare il flusso di accesso alla rotonda successiva fluidificando il traffico - dichiara l’assessore a Traffico, mobilità e viabilità Gianluigi Forloni - è stato positivo aver potuto inserire il raccordo con la pista ciclabile e la sistemazione della via Ticino, che dà un quadro complessivo più dignitoso ad uno spazio periferico a ridosso del quartiere di San Martino e merita comunque attenzione».

«Al posto del trafficato e pericoloso incrocio con impianto semaforico verrà realizzata una rotonda. La scelta deriva dall’esperienza fatta in altri punti dello stesso asse viario e all’interno del territorio comunale, che hanno mostrato la validità della rotatoria come elemento per rendere il traffico più fluido. Nel progetto è prevista anche la sistemazione dell’accesso a via Ticino e soprattutto è stata inserita la realizzazione del raccordo con il percorso ciclabile previsto da un altro progetto in fase di attuazione, che unirà il centro della città alle zone agricole lungo l’asse di via San Martino. La spesa complessiva del progetto sarà di 560.000 euro. Necessaria la rimozione di alcune piante di Populus Nigra dei filari collocati sulla direttrice est ovest di via Fontanili. Tutte le piante rimosse saranno sostituite, ricreando il filare a meno della zona di intersezione con via Ticino per consentire ai mezzi in uscita una corretta visibilità. Sugli altri provvedimenti per limitare la velocità e il transito dei mezzi pesanti non è stato deciso nulla.