La foto di gruppo al Puecher
La foto di gruppo al Puecher

Rho (Milano), 3 luglio 2020 - Diplomarsi ed entrare nel mondo del lavoro. Due importanti obiettivi che possono essere raggiunti attraverso la formula dell’apprendistato di primo livello, sperimentata con successo all’istituto superiore Puecher Olivetti di Rho.

Qui, nei giorni scorsi, si sono diplomati con successo i primi cinque apprendisti: lavoratori e studenti allo stesso tempo che hanno diviso la propria settimana tra giorni di impegno in azienda e giorni dedicati alle lezioni scolastiche. "Si tratta di un percorso di stretta integrazione tra scuola e aziende, realizzato anche tramite la collaborazione con Adecco, che ha permesso a cinque iscritti del Puecher Olivetti di diplomarsi avendo già in tasca un contratto di lavoro a tutti gli effetti - dichiara il dirigente scolastico Emanuele Contu - sono proprio questi gli obiettivi della formula dell’apprendistato di primo livello". A testimoniare il buon rapporto che si è creato in questi anni tra gli studenti e l’azienda è stata la scelta dei maturandi di portare come accompagnatore al colloquio d’esame il proprio datore di lavoro, come testimonial delle competenze sviluppate e della serietà con la quale è stato portato a termine il percorso.

Questi  i nomi dei neo-diplomati, con l’azienda di riferimento: Davide Montalbano (Raccord Plast Srl, intermediazione Adecco), Alessandro Polerà (Vibrowest Italiana srl), Gioel Giuliano Di Dio (Intimac srl), Matteo Tonarelli (Autoservice snc di Tonarelli M. e R.), Thomas Bellicchi (La Tecnovalvo srl, intermediaria Adecco). E’ stato Alfredo Franco, A.D. de La Tecnovalvo Srl, uno dei primissimi a credere in questa opportunità, "inizialmente avevo un po’ di timore, ma l’esperienza è stata interessante: abbiamo trovato la persona giusta, sempre disponibile, anche per attività non di sua specifica competenza. Esperienza sicuramente positiva, da ripetere in futuro".

Il percorso di apprendistato del Puecher Olivetti è stato attivato sotto la dirigenza della preside Michela Vittorio e prosegue con il nuovo dirigente, "l’istituto professionale accompagna all’ingresso consapevole nel mondo del lavoro attraverso la centralità della didattica laboratoriale e dell’alternanza - conclude Contu - L’apprendistato di primo livello rappresenta per alcuni studenti la possibilità di anticipare l’ingresso in azienda, senza tuttavia rinunciare all’obiettivo del diploma. Scuola e azienda collaborano, condividendo programmi, metodi di lavoro e l’obiettivo comune del successo formativo e lavorativo degli studenti".