Il sindaco Francesco Vassallo
Il sindaco Francesco Vassallo

Bollate (Milano), 22 dicembre 2015 - "Rigenerazione urbana sostenibile", presentato il piano che porterà a Bollate 7,5 milioni di euro di fondi europei per avviare progetti di inclusione sociale partendo dalla riqualificazione dei quartieri popolari. L’area prescelta è quella compresa tra via Vittorio Veneto, via Repubblica, la strada Statale Varesina e via Verdi, al centro del quadrilatero ci sono i caseggiati Aler di via Turati 40 dove a singhiozzo prosegue la riqualificazione prevista dal Contratto di Quartiere finanziato con 9 milioni di euro di fondi Regionali. La zona è stata scelta perché risponde ai requisiti previsti dal bando europeo con la presenza di case Aler e insieme tutti i problemi che determinano la fragilità sociale dell’area, come la disoccupazione e la scarsa coesione sociale.

I 7,5 milioni messi a disposizione dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) e dal Fondo Sociale Europeo (FSE) saranno distribuiti principalmente (4,7 milioni di euro) per la costruzione di 26 nuovi alloggi di edilizia residenziale pubblica, altri 2 milioni di euro per l’efficientamento di edifici pubblici si prevede fra l’altro il fotovoltaico per le scuole del quartiere; 300mila euro andranno per avviare e rafforzare imprese sociali e infine 550mila euro saranno destinati a progetti che serviranno a sostenere persone in temporanea difficoltà lavorativa e sociale.

Il progetto è complesso, articolato e prevede processi di partecipazione che coinvolgeranno la cittadinanza per 5 mesi a partire da gennaio. I tempi sono stretti. Tutto il pacchetto dovrà necessariamente concludersi nel 2020: la Commissione Europea verificherà che vengano rispettate tassativamente tutte le scadenze fissate, pena la perdita dei fondi.

Cosa c'è da fare? "È necessario definire una strategia integrata complessiva di Sviluppo urbano sostenibile per il Comune di Bollate per far fronte alle sfide economiche, ambientali, demografiche e sociali. Occorre pianificare attività e azioni che attueranno tale strategia nell’ambito della porzione di territorio comunale individuata», si legge sulla pagina del sito comunale dedicata al programma. "Arrivano nuove risorse europee che andranno ad aggiungersi a quelle regionali già disponibili per via Turati. Si tratterà di far coesistere i due ambiti, ampliando il progetto di riqualificazione anche alle scuole del quartiere e al parco centrale. Il progetto prevede una serie di tappe precise e tempi da rispettare, non ci faremo trovare impreparati, la strada dei finanziamenti rappresenta il futuro per le amministrazioni comunali sempre in difficoltà di bilancio, un treno che non vogliamo in alcun modo perdere", commenta il sindaco Francesco Vassallo.