Le nove grandiose campane
Le nove grandiose campane

Bollate (Milano), 18 dicembre 2017 - Una folla alla benedizione delle campane di Bollate, i 9 sacri bronzi di grandi dimensioni della Chiesa San Martino sono fra i concerti più importanti del Rhodense. Domenica mattina alla fine della celebrazione della Santa Messa nel Palazzetto dello Sport, in occasione del “Natale dello sportivo” organizzato dalla Polisportiva Oratoriana, nel cortile dell’Oratorio maschile ai piedi del campanile - qui erano state posizionate le nove bellissime, grandissime campane in bronzo - la benedizione da parte dell’Abate emerito monsignor Erminio De Scalzi insieme al parroco don Maurizio Pessina.

"Il suono delle campane si intreccia con la vita del popolo di Dio", ha detto il vescovo dopo aver incensate, asperse con l’acqua benedette e infine unte le nove campane. "Il suono delle campane è gioia, è festa, perché è richiamo a un incontro di cui non possiamo fare a meno. Se il loro silenzio ci fa sentire persi, il loro suono ci identifica, ci ricorda chi siamo, ci orienta, ci sprona, ci fa sentire una famiglia", ha aggiunto il parroco.

Dopo 60 anni di onorato lavoro le campane erano state tolte dal campanile e avviate al restauro: a febbraio il batacchio del peso di circa 40 chili della campana in Re si era staccato ed era volato giù dal campanile della chiesa che dal quel momento era rimasto muto. I restauri li ha curati la fonderia Capanni di Castelnovo ne’ Monti in provincia di Reggio Emilia. Presenti alla cerimonia di benedizione il sindaco Francesco Vassallo, l’associazione Alpini di Bollate, i rappresentanti delle Acli, la banda.

"Così da vicino difficilmente le rivedremo presto - ha detto il professor Andrea Spiriti, docente di storia dell’arte sottolineando l’unicità del momento -. Rifuse nel 1950 rappresentano il ciclo di San Martino. Le immagini dei santi oggi dopo il restauro sono le stesse immagini seicentesche dei martiri impressi all’ora. Sono campane di pace, montante definitivamente dopo la tragedia della guerra".

Oltre 50mila euro sono stati raccolti per "il costoso e difficile intervento di restauro e risanamento campanario" grazie alla generosità dei bollatesi e a un avanzo di bilancio di 10mila euro che il consiglio comunale ha deciso di destinare alla causa. Questa mattina il rimontaggio sul campanile.