Un posto di blocco dell'Arma
Un posto di blocco dell'Arma

Arese (Milano), 27 febbraio 2018 - E' stato avvicinato da tre giovani che lo hanno bloccato e minacciato con un coltello e una bottiglia di vetro. Determinati, volevano i soldi e il cellulare. Doveva essere una rapina ma lui ha reagito urlando e li ha messi in fuga. Tentata rapina ad Arese in via Kennedy. La vittima un aresino di 42 anni che nelle scorse ore ha presentato denuncia ai carabinieri della Compagnia di Rho.

Secondo il racconto del malcapitato, i tre giovani, italiani, con il volto scoperto, lo hanno circondato e spintonato in modo violento. Poi con toni minacciosi, armati di un coltello e una bottiglia, gli hanno intimato di consegnare il portafoglio contenente denaro e documenti personali e il cellulare. Il 42enne ha reagito, cercando di allontanare i suoi aggressori e urlando.

A quel punto i tre malviventi si sono dati alla fuga a piedi. Dolorante e spaventato l'aresino si è recato al pronto soccorso dell'ospedale garbagnatese dove gli è stata riscontrata una contusione alla spalla sinistra. I carabinieri hanno aperto un'indagine per rintracciare i tre aggressori che hanno commesso l'errore di agire senza nascondere il volto. Al vaglio oltre alla testimonianza della vittima e al referto medico dell'ospedale anche le immagini delle telecamere della zona.