L'assessore ai lavori pubblici di Arese, Enrico Ioli
L'assessore ai lavori pubblici di Arese, Enrico Ioli

Arese, Milano (1 agosto 2015) - Via l'amianto dai pavimenti, wi-fi nei corridoi, riscaldamento a pavimento, vetri antinfortunistici e impianti tecnologici nelle due scuole primarie Giovanni Pascoli di via Col di Lana ed Europa Unita di viale Varzi. Le manutenzioni non puntano ai soliti rattoppi estivi, gli interventi in atto stanno trasformando gli edifici in spazi più sicuri, efficienti e al passo con le nuove tecnologie. «Le due scuole saranno pronte e rinnovate alla riapertura dell’anno a settembre con ambienti più confortevoli e moderni. Gli interventi sono stati possibili anche grazie allo sblocco per 889 mila euro del patto di stabilità nell’ambito del programma #scuolenuove #scuolesicure e a un finanziamento a fondo perduto di 300 mila euro da parte del Ministero dell’Istruzione, per migliorare l’efficienza energetica e la sicurezza degli immobili» dichiara Enrico Ioli, assessore ai Lavori pubblici. 

L’elenco dei lavori in corso è lungo, alla primaria di via Varzi su entrambi i piani, è stata completamente rinnovata l’ala delle aule: dai pavimenti è stata eliminata la colla all’amianto, intervento che ha consentito in parallelo di sostituire il vecchio riscaldamento con un nuovo impianto a pavimento. Nuovo anche l’impianto elettrico: «In ogni aula sono state inoltre aggiunte prese elettriche e di rete per consentire l’utilizzo di sussidi didattici per i bambini che necessitano del sostegno», aggiunge l’assessore. Sostituiti anche i serramenti con nuovi infissi dotati di vetri antinfortunistici, in tutti i corridoi ora c’è la predisposizione per il wi-fi. Nuovo anche il pavimento della palestra. Contemporaneamente alla Giovanni Pascoli è in corso il completamento della bonifica dell’amianto al piano superiore. E anche qui arrivano migliorie che renderanno la vita di studenti e docenti certamente migliore come la sostituzione dei vecchi caloriferi con nuovi fan-coil ad alta efficienza, il recupero di nuovi spazi, la realizzazione di un blocco di servizi igienici e di un ascensore esterno per l’abbattimento delle barriere architettoniche. I lavori in via di realizzazione sono solo una parte del progetto.

«Siamo molto soddisfatti per essere riusciti anche quest’anno a proseguire il piano di messa in sicurezza degli edifici scolastici. La pianificazione di altri interventi continua con impegno, infatti, abbiamo calendarizzato una serie di azioni perché riteniamo sia nostro dovere tutelare la salute di studenti, insegnanti e operatori della scuola, conclude il sindaco Michela Palestra.