A Villa Arconati due ettari di verde, con fontane e sculture classiche nel parco secolare
A Villa Arconati due ettari di verde, con fontane e sculture classiche nel parco secolare

Bollate (Milano), 14 agosto 2019 - Ferragosto nell’incanto della piccola Versailles di Milano fra arte, natura e solidarietà. Con il solo biglietto d’ingresso a Villa Arconati-Far si può visitare un mondo, partendo dal giardino storico-monumentale all’italiana e alla francese: 12 ettari di verde, con berceaux, carpinate, fontane e sculture classiche, il parco secolare. Visite libere e guidate nel palazzo di 70 sale su due piani dove sono allestite mostre d’arte contemporanea e mostre dedicate al Genio di Leonardo nei 500 anni dalla sua morte, ospitate nelle sale affrescate, alcune delle quali sono state aperte al pubblico per l’occasione. Tutto è imperdibile.

Da segnalare c’è “A come Leonardo. Esperienza Fluorescente”. Un racconto per immagini che mette in dialogo Leonardo e l’unicità della villa degli Arconati lungo tre stanze buie, illuminate solo da lampade di Wood e accessibili grazie a una nuova tecnologia di stampa a toner fluorescenti. Una modalità di visita sperimentata qui per la prima volta in Italia. Si indossano gli speciali occhialini e le immagini antiche si uniscono agli oggetti presenti acquistando nuovo significato, regalando una visione emotiva stimolata da colori non convenzionali ed effetti olografici. «Si viene catapultati in un’esperienza unica ed immersiva. L’obiettivo è quello di scoprire la storia non più attraverso la realtà dei fatti, ma grazie alla percezione personale, ciascuno per proprio conto», spiegano gli organizzatori. La mostra è realizzata con Alveare cooperativa sociale di Bollate che opera dal 2001 creando occasioni di lavoro per persone svantaggiate.

Prosegue anche il ciclo dedicato al Codice Atlantico: dopo il tema dell’Acqua sono ora esposte le tavole dedicate al Volo. Nell’ala espositiva del piano Terra, invece, «Linee« propone il dialogo sulla leggerezza fra due artisti milanesi di generazioni differenti: Mario Raciti e Valdi Spagnulo. Mentre al piano Nobile “Sguardi nuovi per antiche stanze”, presenta al pubblico gli artisti più rappresentativi della ricca collezione d’arte contemporanea della galleria parigina Kiron Espace arricchita da due opere di Picasso realizzate con il maestro del vetro Egidio Costantini negli anni ‘50 e ‘60 del Novecento, mai esposte prima.

Spostandosi nell’Ala delle Signore ci si trova davanti a “Visioni di taglio”, interessante esposizione dei lavori Alessandro Gioiello, un’indagine visiva intorno al linguaggio e al consumo delle immagini. Non solo arte, storia e natura. Nella Sala Rossa della Villa, Caffè Goldoni per Ferragosto prepara uno speciale brunch dalle 12 alle 15, i posti sono limitati è consigliato prenotarsi al numero WhatsApp 393.6638140. Il ricavato delle iniziative Far viene devoluto ai progetti a cura di Fondazione Augusto Rancilio, impegnata nel restauro di Villa Arconati, del suo giardino, del parco per restituire questo splendido patrimonio alla collettività, rendendolo nel contempo un luogo di attività culturali e didattiche unico. Dettagli e informazioni sulla pagina Facebook di Villa Arconati.