Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
15 lug 2022

Dimissioni Draghi, cosa succede ora al governo? Gli scenari e le posizioni dei partiti

Dopo l'annuncio del premier e lo stop di Mattarella, al via le grandi manovre in vista dell'appuntamento di mercoledì alle Camere

15 lug 2022

Roma, 15 luglio 2022 - C'è chi auspica di poter ricreare la maggioranza, chi chiede elezioni subito e chi avanza l'opzione del Draghi bis. Dopo l'annuncio delle dimissioni di Mario Draghi, tra i partiti è iniziato il dibattito su come procedere. Concluso il voto di ieri al Senato - il governo ha incassato la fiducia sul Dl Aiuti senza il sostegno del Movimento 5 Stelle -, il presidente del Consiglio si è presentato al Quirinale per rassegnare le dimissioni. Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, però, non le ha accolte e ha invitato il premier a presentarsi al Parlamento per rendere comunicazioni, "affinché si effettui, nella sede propria - si legge in una nota del Colle -, una valutazione della situazione che si è determinata a seguito degli esiti della seduta svoltasi al Senato della Repubblica". Draghi, quindi, mercoledì prossimo si presenterà alle Camere. "Ricreare la maggioranza" Immediate le reazioni delle forze politiche. Il Partito Democratico auspica che il lavoro di questi giorni possa ricreare la maggioranza. "Ora ci sono cinque giorni per lavorare affinché il Parlamento confermi la fiducia al governo Draghi e l'Italia esca il più rapidamente possibile dal drammatico avvitamento nel quale sta entrando in queste ore", ha scritto su Twitter il segretario del Pd, Enrico Letta. Per il ministro della Cultura, il dem Dario Franceschini, "mercoledì sarà la giornata decisiva, non oggi. In Parlamento, alla luce del sole, tutte le forze politiche dovranno dire agli italiani cosa intendono fare", ha affermato. Secondo Renato Brunetta (Forza Italia), ministro per la Pubblica amministrazione, "l'Italia, in questi difficili momenti, non può fare a meno di Draghi". Per il ministro azzurro "le forze politiche che hanno a cuore il bene del Paese devono sentire la responsabilità di chiedergli di continuare la sua azione e quella del suo Governo". "Più Europa insieme ad Azione - ha detto il segretario ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?