Firenze, 18 febbraio 2021 - Alle 12 la data del rientro sembra addirittura confermata: “Ho sentito Giuseppe Conte, lo vedrò la prossima settimana e il primo marzo tornera’ ad insegnare da noi, diritto privato oppure civile. Mi ha detto che ha molta nostalgia degli studenti, mi e’ parso avesse voglia di tornare all’Universita’, ama molto la parte didattica del nostro lavoro”. A parlare, ospite della trasmissione "Un Giorno da Pecora", su Rai Radio1, è il magnifico rettore dell’Universita’ di Firenze Luigi Dei, che guida l’ateneo dove gia’ insegnava l’ex Presidente del Consiglio.

Alle 16 però arriva la precisazione, forsesollecitata ta dallo stesso Conte: “In riferimento ad un mio intervento odierno a un programma di Radio 1 Rai vorrei precisare che non ci sono novità  rispetto a quanto comunicato ieri circa il rientro del professore Giuseppe Conte all’Università di Firenze. Come già dichiarato dovrei incontrarlo la prossima settimana: in quella sede, insieme alla presidente della Scuola di Giurisprudenza e al direttore del Dipartimento di Scienze giuridiche saranno definiti gli impegni didattici del professor Conte. La data del 1° marzo si riferisce esclusivamente all’inizio del secondo semestre delle lezioni della Scuola di Giurisprudenza”.  Così, nel pomeriggio, il rettore Luigi Dei precisa il suo intervento.

Ma la sostenza è confermata. Se manca insomma ancora la dat precisa, quello che è certo è che, al momento, Conte non si dedicherà alla politica, ma farà rientro come docente nel suo ateneo: Il tutto è coerentecon quanto aveva dichiarato lui stesso proprio ieri: “Quale sarà il mio futuro politico? Per il momento vedo il mio futuro immediato, che è il rientro a Firenze come professore dell’università di Firenze. E’ terminata l’aspettativa, quindi riprendo sicuramente a insegnare”.