Lidia Falomo, direttrice del museo per la storia dell'Università in aula Volta
Lidia Falomo, direttrice del museo per la storia dell'Università in aula Volta

Pavia, 8 aprile 2021 – Si appresta a compiere 660 anni l’Università di Pavia. Era il 13 aprile 1361, infatti, quando Carlo IV, imperatore e re di Boemia, su richiesta del governo cittadino, concedeva “in perpetuo la grazia che nella città di Pavia fosse istituito uno Studium generale, di diritto civile e canonico, nonché di filosofia, di medicina e di arti liberali”.

Per festeggiare il suo speciale compleanno, l’Ateneo pavese, insieme all’Associazione laureati, organizza un evento online che si terrà alle 11 di martedì. Aprirà l’incontro l’intervento del rettore, Francesco Svelto, cui seguirà la prolusione del professor Dario Mantovani, dedicata proprio a ricostruire la giornata del 13 aprile 1361. Si continuerà poi con la testimonianza di Virginio Rognoni, ministro in diversi governi della Repubblica, e la lettura di passi dell’atto fondativo dell’Università di Pavia con alcuni celebri laureati dell’Ateneo pavese come Franco Locatelli, Antonio Padoa-Schioppa, Giuseppe Remuzzi e Luigi Riganti coordinati da Renata Crotti, segretario generale dell’Associazione laureati. Chiuderà l’evento il giornalista Carlo Rossella, presidente dell’Associazione laureati dell’Università di Pavia. Sarà possibile seguire la diretta dell’evento sul canale Youtube Ucampus-Università di Pavia e tramite le pagine social dell’Ateneo e dell’Associazione laureati.

E per l’occasione il museo per la storia dell'Università nato nel 1936 per custodire antichi documenti e collezioni scientifiche legati alla lunga storia dell’ateneo pavese e il museo Camillo Golgi dedicato al primo premio Nobel italiano per la medicina, situato nelle stesse sale in cui un tempo si trovava il laboratorio di patologia generale diretto da Golgi con arredi e oggetti d’epoca, sempre martedì alle 18,30 proporranno una diretta Facebook, durante la quale si andrà alla scoperta di tre aule storiche di grande fascino, le aule Volta e Scarpa all’interno del palazzo universitario centrale e l’aula Golgi situata a palazzo Botta, oggi sede dei musei Camillo Golgi e Kosmos.

Tre brevi video saranno dedicati a questi spazi che furono teatro delle lezioni di Alessandro Volta, inventore della pila, dell’anatomista Antonio Scarpa e del premio Nobel per la medicina Camillo Golgi. Saranno presenti la direttrice del museo per la storia dell’Università, Lidia Falomo e il personale dei musei che saranno a disposizione del pubblico per rispondere a domande e curiosità sulla storia e sui personaggi che resero celebre l’Università di Pavia.