Due furti ai danni di pensionati, con bottini di decine di migliaia di euro in contanti. A Cigognola, si sono spacciati per vigili della polizia locale, ma erano impostori. Il furto con raggiro è stato messo a segno venerdì mattina, ai danni di un 76enne. Si sono presentati alla porta di casa, dicendo che era stata segnalata una fuga di gas nell’abitazione del vicino. E suggerendo all’uomo di mettere soldi e oggetti di valore nel frigorifero "per evitare contaminazione". Poi gli impostori hanno proseguito il colpo seguendo un copione ben collaudato e mentre uno teneva impegnato e distraeva la vittima, il complice riusciva di soppiatto a raggiungere e aprire il frigorifero, impossessandosi di tutto quello di valore che il pensionato aveva in casa ed era convinto di aver riposto "al sicuro". Il bottino complessivo sarebbe nell’ordine delle migliaia di euro, in particolare per una considerevole somma in contanti. L’accaduto è stato denunciato ai carabinieri. A Pavia, invece, in via Bixio, una 75enne è stata derubata venerdì pomeriggio: mentre non era in casa, ignoti si sono introdotti nell’abitazione e hanno portato via, oltre a una cassetta con i gioielli in oro, per un valore non quantificato, anche contanti per 35mila euro, che l’anziana teneva sotto chiave in una credenza, che è stata forzata dai malviventi. Sull’episodio indaga la polizia. Stefano Zanette