Quotidiano Nazionale logo
27 feb 2022

Da Leopoli a Pavia, "Tre notti in viaggio per salvare i miei bambini"

La fuga di Ivanna dalla guerra: su un grande pullman insieme anche alla madre col suo compagno. Il marito militare lasciato a proteggere la patria

manuela marziani
Cronaca
Cinquecento dimostranti hanno partecipato ieri alla manifestazione per la pace
Cinquecento dimostranti hanno partecipato ieri alla manifestazione per la pace

di Manuela Marziani Sulle spalle ha tre notti insonni e tante ore di viaggio, ma le sue braccia sono ancora sufficientemente forti per tenere stretta la più piccola dei suoi figli, Zlata, di appena 2 anni. Ivanna Voznyak è scappata da Leopoli e ieri è arrivata a Pavia dove, avvolta in una bandiera arcobaleno, insieme ad altre 500 persone ha partecipato alla manifestazione per la pace. "Mio marito è in guerra come mio fratello – ha raccontato Ivanna – noi siamo scappati e adesso non abbiamo nulla. Sono venuta via con mia mamma e suo marito che è un italiano. Sono molto preoccupata. Non ci sono parole per descrivere quanto sta succedendo nel nostro Paese". Ivanna con i piccoli Lucian di 7 anni e Zlata, oltre alla mamma Nadiya Mariyko col marito Domenico Fugazza, per due giorni ha viaggiato su un grande pullman. "Per fortuna siamo riusciti a scappare, temevo che al confine ci fermassero e ci facessero tornare indietro. Purtroppo fuggire era l’unica cosa che potevo fare per i miei figli. Possiamo solo stare qui per avere un futuro e speriamo che il Comune o qualcuno ci aiuti dandoci una casa perché non sappiamo dove andare e cosa fare. Io mi posso anche arrangiare, ma come faccio con i bambini?". Al momento tutti e quattro sono ospiti di Carmen Silva, la responsabile dell’associazione multietnica “Ci siamo anche noi“, mentre il papà dei piccoli è in patria. "Lui è un militare – ha sottolineato Ivanna – e deve proteggere la città. Noi ci dobbiamo occupare anche di Domenico, il marito di mia mamma è un paziente oncologico che ha bisogno di cure. Dovremo chiamare il Pronto soccorso per i farmaci di cui ha bisogno, le iniezioni. Domenico non sta bene, fatica a stare in piedi. Da diverso tempo si era trasferito ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?