ll sindaco Ivana Maria Cartanì
ll sindaco Ivana Maria Cartanì

Sant'Alessio (Pavia), 13 novembre 2019 - Una rotatoria che richiama l’attenzione degli automobilisti ed evita che si distraggano causando incidenti. Il primo esempio di safe road in Lombardia è stato completato a Sant’Alessio all’ingresso del paese e sarà inaugurato domenica. Sanpietrini, luci a led che rendono visibile il manufatto anche da lontano e delle sagome per attirare l’attenzione, fanno sì che questa rotonda sia speciale. «È stata fatta e rifatta più volte - ammette il sindaco di Sant’Alessio, Ivana Maria Cartanì - perché volevamo che fosse il più sicura possibile e risvegliasse la curiosità del conducente». «Abbiamo progettato la rotatoria con criteri specifici - sottolinea uno degli amministratori di Apt Safey Group, Alessandro Torti - studiando una cartellonistica non convenzionale per l’isola centrale, materiali ad alta visibilità notturna e diurna, accanto a tre fari led».

Altra particolarità della rotonda è che se la si urta, l’auto non rischia di ribaltarsi. L’opera, costata 30mila euro per l’arredamento, è stata realizzata grazie a una collaborazione tra Provincia, Comune di Sant’Alessio e Apt che si è aggiudicata il contratto di sponsorizzazione per l’allestimento la gestione e la manutenzione. «La collaborazione tra enti e privati è fondamentale - ha sottolineato il presidente della Provincia, Vittorio Poma -. Apt in questo caso ha voluto arricchire il suo intervento con un’idea che lanciasse un segnale». E di safe road si parlerà domenica dalle 10,30 alle 12 al polo didattico di Sant’Alessio, mentre la Provincia già pensa alla prossima rotatoria che potrebbe essere sponsorizzata da Apt, quella che si dovrà realizzare entro l’estate dove strada Paiola diventa tangenziale Est.