Quotidiano Nazionale logo
7 mar 2022

Ricercato per la sparatoria: è già tornato in Albania

Il protagonista dell’agguato in centro a Pavia il 19 febbraio ha attraversato senza difficoltà quattro frontiere

Nel mirino, quella sera, un connazionale 19enne
Nel mirino, quella sera, un connazionale 19enne
Nel mirino, quella sera, un connazionale 19enne

Fuggito in Albania, dove ora si stanno concentrando le ricerche per rintracciarlo. Il presunto responsabile degli spari in corso Strada Nuova, nella serata di sabato 19 febbraio, era stato identificato dopo poche ore. Si tratta di un giovane albanese irregolare, pare arrivato in città da Mantova per l’agguato ai danni del 19enne connazionale, ma regolarmente residente in città, colpito da tre proiettili, portato al San Matteo e operato d’urgenza e, dopo qualche giorno in Rianimazione, dichiarato fuori pericolo.

A distanza di due settimane, dalla Procura della Repubblica di Pavia non è stata fornita alcuna informazione su eventuali risultati delle indagini della squadra Mobile, che proseguono nel massimo riserbo. Da indiscrezioni risulta però che le ricerche abbiano ottenuto elementi in base ai quali il sospettato avrebbe lasciato il territorio nazionale, sul quale peraltro si trovava irregolarmente, per tornare in patria.

I poliziotti della Squadra Mobile avrebbero intercettato a posteriori alcuni spostamenti del fuggitivo, che pare possa aver attraversato in auto il confine di Trieste fra Italia e Slovenia. Non è stato ancora rintracciato, ma sarebbe solo questione di tempo, con la caccia all’uomo che sta proseguendo. E quando sarà catturato in Albania, scatterà la richiesta di estradizione.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?