Carabinieri (Foto archivio)

Mortara (Pavia), 10 giugno 2018 - Denunciato a piede libero per rapina e lesioni, arrestato e portato in carcere per un anno di pena residua da scontare. H.Z., 28enne originario dell'Egitto, senza fissa dimora ma di fatto domiciliato a Vigevano, è stato rintracciato dai carabinieri del Radiomobile di Vigevano, intervenuti l'altra sera poco dopo mezzanotte al distributore di carburante in via Pavia a Mortara. L'uom è ritenuto responsabile della rapina con lesioni ai danni di un 20enne di nazionalità marocchina, aggredito (20 giorni di prognosi per contusioni varie e frattura al naso) e rapinato dell'iPhone e della catenina d'oro che aveva al collo.

L'identificazione del 28enne egiziano ha fatto emergere una pendenza penale a suo carico: un ordine di carcerazione emesso lo scorso 26 aprile, con una anno di pena residua da scontare, per i reati di violenza e minaccia a pubblico ufficiale, lesioni personali, minacce e danneggiamento, commessi a Vigevano nel gennaio 2016. Oltre alla denuncia per la rapina appena messa a segno, il 28enne è stato quindi portato nella casa circondariale di Vigevano per scontare il suo precedente conto con la giustizia.