Pavia, 12 maggio 2018 - Avrebbe potuto chiamare le forze dell'ordine e denunciare per schiamazzi e disturbo della quiete pubblica i vicini rumorosi. Invece ha pensato di risolvere la cosa andando di persona a bussare alla porta dell'appartamento dal quale proveniva il rumore che lo infastidiva.

Ma non riuscendo a farsi ascoltare è tornato, minacciando il gruppetto di giovani brandendo una pistola. Più che spaventarsi, anche perché il tappino rosso ben visibile sulla punta della canna rendeva evidente che si trattasse di un'arma giocattolo, a quel punto sono stati gli stessi "fracassoni" a chiamare i carabinieri. E' successo nella tarda serata di lunedì in via Lombroso. E, al termine degli accertamenti per ricostruire l'accaduto, ora i militari della compagnia di Pavia hanno denunciato, in stato di libertà, il 21enne per il reato di minacce.