Vigevano, 8 luglio 2018 - Stavano correndo in auto per raggiungere l’ospedale di Vigevano dopo che era iniziato il travaglio. Ma alla periferia della città, lungo viale Industria, non c’è stato più tempo: e la piccola Alma è nata lì, in auto, prima dell’arrivo dei soccorritori. In pochi minuti sul posto sono arrivate l’automedica del 118 ed una ambulanza della Croce Azzurra. Il personale ha prestato assistenza alla madre, quarant’anni, al secondo parto e alla piccola, che godono di ottima salute. Subito dopo a sirene spiegate i mezzi di soccorso si sono diretti verso l’ospedale cittadino, che dista appena qualche minuto, per essere ricoverate. La loro permanenza non dovrebbe comunque essere particolarmente lunga perché, anche se il parto non è avvenuto in condizioni ottimali, non ci sono state conseguenze.

E’ accaduto ieri mattina qualche minuto prima delle 9. Marito e moglie si erano messi in auto poco prima da Dorno, una ventina di chilometri dalla città ducale, dopo che era stato chiaro che la loro secondogenita aveva deciso di venire al mondo. La posizione di Dorno è pressoché a metà strada tra Vigevano e Pavia ma la coppia ha scelto di dirigersi vero la città ducale. Un tragitto di alcuni minuti, probabilmente rallentato per l’attenzione che il guidatore ha dovuto dedicare alla moglie che, con il passare dei minuti, sembrava essere sempre più vicina al parto. Per altro non devono avere affatto aiutato le condizioni accidentate della provinciale che da quella zona della Lomellina conduce verso Vigevano. L’auto ha percorso la strada sino a Vigevano, poi ha svoltato lungo quella che un tempo era la statale 494 e che oggi, di fatto, è una sorta di circonvallazione cittadina. Percorse poche centinaia di metri è stato chiaro che non si sarebbe potuto procedere oltre: così il marito ha accostato a destra, in uno spiazzo dove sorgono alcune attività commericiali, e ha chiamato i soccorsi. Nel brevissimo lasso di tempo tra l’attivazione del servizio di emergenza e l’arrivo sul posto dei sanitari però, tutto si era già campiuto e la piccola Alma aveva già aperto gli occhi sul mondo.