Quotidiano Nazionale logo
29 mar 2022

Operaio precipita dal tetto di casa e muore a 47 anni

Badia Pavese, ha perso l’equilibrio eseguendo una riparazione

stefano zanette
Cronaca
Angelo Pezzoni non era sposato Lavorava come tuta blu ed era originario di Castel San Giovanni da dove aveva traslocato in. via Marconi
Angelo Pezzoni non era sposato Lavorava come tuta blu ed era originario di Castel San Giovanni da dove aveva traslocato in. via Marconi
Angelo Pezzoni non era sposato Lavorava come tuta blu ed era originario di Castel San Giovanni da dove aveva traslocato in. via Marconi

di Stefano Zanette

Una banale imprudenza, ma letale. Angelo Pezzoni ha perso la vita domenica a 47 anni, cadendo dal tetto della propria casa. Una tragedia che ha sconvolto, oltre ai familiari, anche i molti che lo conoscevano a Badia Pavese e non solo. "La morte lascia un dolore che nessuno può curare – il toccante annuncio funebre – Ma l’amore lascia ricordi che nessuno può cancellare".

Pezzoni non era sposato, lavorava come operaio ed era originario di Castel San Giovanni, appena al di là del Po in provincia di Piacenza, lasciata già da anni per trasferirsi nella Bassa pavese, in via Marconi a Badia, dove domenica è successo il tragico incidente domestico. Erano circa le 17 quando sul posto sono arrivati i soccorsi sanitari dell’Areu con anche l’elicottero da Niguarda. Ma nonostante i lunghi tentativi di rianimazione, i sanitari si sono dovuti arrendere ancor prima di poter tentare un disperato trasporto in ospedale, constatando il decesso sul posto.

Nell’abitazione di Angelo Pezzoni sono arrivati anche i carabinieri, con una pattuglia dalla Stazione di Chignolo Po, della Compagnia di Stradella. I militari hanno escluso eventuali responsabilità di terzi e l’autorità giudiziaria non ha disposto l’autopsia, affidando subito la salma ai familiari. Fatale al 47enne "un importante trauma cranico posteriore con sanguinamento" riscontrato dai soccorritori.

La tragica conseguenza della caduta dal tetto, da un’altezza di 5 metri circa. Nell’impatto al suolo la parte posteriore del cranio ha riportato la ferita che, nonostante i tempestivi tentativi di soccorrerlo, ha causato la morte dell’operaio. Abituato e abile nei lavori manuali, non era certo la prima volta che Pezzoni provvedeva in prima persona a piccole riparazioni alla propria abitazione. Salito sul tetto senza protezioni, gli è bastato perdere per un istante l’equilibrio per cadere e morire tragicamente.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?